Dal rinnovo all'addio, ADL programma il futuro: sul piatto il destino di cinque azzurri

Non solo il futuro di Rafa Benitez. In casa Napoli destano curiosità diversi casi di rinnovo legati a calciatori da anni protagonisti in.

tuttonapoli.net
04/21/2015 12:30
tuttonapoli.net

Non solo il futuro di Rafa Benitez. In casa Napoli destano curiosità diversi casi di rinnovo legati a calciatori da anni protagonisti in azzurro. De Laurentiis valuta, consapevole che il destino di diversi elementi dipenderà anche dal nome del nuovo tecnico. Da Maggio ad Inler, ecco i casi più interessanti.


MAGGIO - La piazza si divide: c'è chi vorrebbe restasse per attaccamento alla maglia ed esperienza e chi, invece, preferirebbe salutarlo. Il Napoli continua a prendere tempo: il suo agente è in attesa, Maggio - che a giugno si svincolerà - potrebbe già firmare preaccordi con altre società ma al momento ha in testa solo il rinnovo con il Napoli. 


MESTO - Dopo tre stagioni da comprimario, l'esterno destro saluterà con ogni probabilità Napoli a giugno. I segnali di rinnovo non sono incoraggianti, ed anzi il suo entourage è da tempo alla ricerca di un nuovo club che possa garantirgli visibilità e minutaggio. A 33 anni Mesto si sente ancora pronto per affrontare una nuova avventura.


GARGANO - E' rientrato alla base dopo le esperienze con Inter e Parma. A lungo contestato dai tifosi, è riuscito a riconquistare la fiducia del San Paolo a suon di prestazioni. Il suo contratto è in scadenza nel 2016, ma il Napoli si è già attivato col suo agente per il prolungamento. Si tratta soprattutto sull'aspetto economico, anche perché ilMota ha superato i trent'anni e difficilmente, in futuro, il Napoli potrà cederlo a cifre vantaggiose.


BRITOS - Ogni anno è sul punto di andar via, ma anche quest'anno il difensore uruguagio ha guadagnato fiducia, stima e presenze in azzurro. Il suo contratto scadrà nel 2016, in estate la società azzurra valuterà le offerte e, qualora non dovessero convincere, potrebbe anche decidere di non privarsene. L'ipotesi rinnovo è però remota.


INLER - Nell'estate del 2011, dopo aver indossato la maschera da leone, lo svizzero firmò un contratto di cinque anni. Dopo quattro stagioni all'ombra del Vesuvio, non sempre le sue prestazioni hanno convinto il patron e, soprattutto, la tifoseria azzurra. Le offerte non mancano, tanto che in estate il Napoli ha rifiutato diversi milioni provenienti dalla Bundes. Il futuro? Un rebus, anche perché l'ex Udinese chiede precise garanzie per restare.

Argomenti correlati

Altre Notizie