Intreccio Dybala: Zamparini, un bomber da 40 milioni in scadenza e qualcosa che non quadra sui movimenti di ADL

"Il Napoli non può permetterselo. Appena qualche settimana fa, Maurizio Zamparini, vulcanico presidente del Palermo.

tuttonapoli.net
04/24/2015 19:00
tuttonapoli.net
NAPOLI"Il Napoli non può permetterselo".Appena qualche settimana fa, Maurizio Zamparini, vulcanico presidente del Palermo, rispondeva così alla domanda di un possibile interesse della società partenopea per l'ultimo gioiellino di casa rosanero. Paulo Dybala era in realtà già finito nei radar degli osservatori del Napoli quanto la sua stella iniziava ad accecare ai tempi della cadetteria argentina con la maglia dell'Instituto de Cordoba. Sondaggi, qualche labile contatto, ma a spuntarla fu allora il Palermo, che più di tutti aveva creduto nelle potenzialità del ragazzo nato a Laguna Larga il 15 novembre del '93.


Di tempo ne è passato un pò, Paulo ha preso confindenza con un calcio che ha fatto fatica a digerire nelle sue prime settimane dopo un viaggio intercontinentale e la paura da parte di Zamparini di aver toppato questa volta. L'esplosione, quella vera, è avvenuta dopo l'arrivo in serie A dei siciliani. Gol, assist e la sensazione, quella che si avverte al primo impatto, di essere fatto di una stoffa più pregiata rispetta a quella usata comunemente. Un dato, in questo caso, può esprimere lo spessore del campionato dell'argentino più di ogni parola. Dybala ha segnato in campionato 13 reti e servito la bellezza di 10 assist. Il Palermo in campionato ha realizzato 44 reti, ciò significa che Paulo ha messo lo zampino in maniera decisiva in oltre il 50% delle marcature della squadra di Iachini. Prestazioni che hanno accesso sull'attaccante una vera e propria asta, con Zamparini a pregustare l'ennesima cessione milionaria.


Zamparini non ha dubbi: "Vale almeno 40 milioni". Il patron rosanero fissa un prezzo, ma non immagina l'intoppo che si sarebbe verificato di lì a poco. I rapporti con l'entourage del calciatore si incrinano in maniera definitiva e la trattativa per rinnovare il contratto, in scadenza a giugno 2016, saltano senza possibilità di riappacificazione. A questo punto, consapevole che in estate Dybala avrà un solo anno di contratto con il Palermo, Zamparini deve cambiare strategia. Bisogna alimentare l'asta per massimizzare la cessione dell'argentino, lanciando ami in ogni mare, con la speranza che qualcuno abbocchi. Così, dopo aver chiuso al Napoli perchè "Non poteva permetterselo", Zamparini nelle ultime ore ha cambiato idea.  "De Laurentiis si è mosso personalmente - spiega a Radio Crc - e molto probabilmente anche senza la Champions migliorerà la squadra. Il presidente del Napoli mi ha contattato, ci vedremo a breve, ma ci lega una stima reciproca ed un’amicizia profonda. È chiaro che i rapporti che ho con Aurelio sono particolari e spero possa prenderlo perché Dybala è il nuovo Messi”. 


Cosa c'è, dunque, dietro questo cambiamento radicale? Che Zamparini, dopo aver accostato Dybala già a Roma e Juventus in Italia, usi il Napoli per far alzare il prezzo del suo gioiello? Come potrebbe essere interessato il Napoli ad un calciatore che andrebbe ad intasare un reparto offensivo già zeppo di qualità, quando lo stesso De Laurentiis aveva dichiarato che le priorità nel prossimo mercato sarebbero state difesa e centrocampo?. Possibile che De Laurentiis si sia mosso in prima persona? E, soprattuto,appare credibile che il Napoli possa soddisfare la richiesta - di 40 milioni - per un giocatore che andrà in scadenza la prossima estate? Qualcosa, e non serve certo un investigare privato per arrivarci, non quadra nel racconto del patron rosanero. L'intreccio potrebbe diventare avvincente. O potrebbe rivelarsi una piccola bugia per fomentare le squadre realmente interessate a Dybala.

Argomenti correlati