Benitez-Real Madrid, è fumata bianca?

Entro fine mese il divorzio dal Napoli. Mihajlovic unico candidato alla successione

10maggio87.it
05/20/2015 09:32
10maggio87.it

NAPOLI - Fumata blança: e in quelle nubi che avvolgono le panchine, da Napoli a Madrid, c’è l’universo (attuale) di Benitez, il suo mondo, il presente, però anche il passato, magari anche (probabilmente) tracce d’un futuro ancora da decifrare. Però se ne parla, eh sì, ed è partito il tam-tam e non è un passaparola, un modo di dire, ma sensazioni fondate sul lavoro dei cronisti: c’è Rafa per il Real, c’è anche Klopp, c’è anche Zinedine Zidane, c’è una terna esplosiva per una panchina magica. Si vedrà: perché è impossibile andare a leggere in quel pallone di cuoio, e pure se fosse di vetro, statene certi, farebbero in modo che non si capisca. Sono i giochi delle parti, però Rafa Benitez viene individuato come un possibile successore di Carlo Ancellotti e tutto accade mentre a Castelvolturno è (chiaramente) la normalità: lo studio del momento, quello della squadra, quello dalla Juventus da affrontare, le dinamiche quotidiane, con i suoi problemi.


ADDIO - Perché la separazione avverrà poi, magari anche prima che si chiuda la stagione, il 31 maggio, evitando di lasciarsi al fotofinish: De Laurentiis è annunciato per stamani a Castelvolturno, ci sono interventi strutturali a cui dedicarsi per il centro sportivo da modernizzare, una chiacchierata con Benitez che potrebbe contenere l’annuncio o anche no, perché gli uomini di calcio vogliono tenere alta la tensione, quando in palio c’èancora qualcosa e restano centottanta minuti. Il Napoli insegue il terzo posto, che vuol dire Champions, che vuol dire una pioggia di milioni di euro, che vuol dire prestigio e visibilità internazionale, che vuol dire governare certe verità per ancora una settimana e mezza: però Benitez ha la sua scelta di vita da fare, il richiamo della famiglia ed il ritorno a casa, a Liverpool, che comunque non dista poi molto da Anfield...

Argomenti correlati