Napoli: Reina e Allan, primi rinforzi per Sarri

Fra oggi e domani il tecnico ex Empoli firmerà il suo contratto con il club azzurro. Con De Laurentiis c'e' la massima sintonia

corrieredellosport.it
06/11/2015 08:53
corrieredellosport.it

ROMA - Un contratto è (anche) un atto di fede, di condivisione assoluta, totale: e i soldi c’entrano ben poco, anzi praticamente nulla, perché nella vita - si sa - non sono tutto. Tecnicismo, lo chiameremo così: in realtà, granellini di sabbia, dettagli, aspetti marginali che dilatano i tempi e non le distanze, che lasciano Maurizio Sarri «saldamente» accomodato sulla panchina del Napoli, lui e nessun altro, perché la scelta è fatta, le chiacchierate proseguono, la convergenza è assoluta e non ci sono ombre, solo indugi e riflessioni «laterali» intorno a quella firma che sta per arrivare, oggi, domani, dopodomani, ma che importa...!

IL PRECEDENTE - E comunque era già successo due anni fa, con Rafa Benitez, avvicinato (ufficiosamente) a Londra il 26 maggio, «bloccato» segretamente dopo una settimana, presentato a Castel Volturno il 21 giugno, e arrivato in conferenza stampa direttamente dall’ufficio di De Laurentiis, dove aveva appena firmato il contratto. Il Napoli ha modalità proprie, un carteggio abbastanza vario, una serie di clausole, una visione ch’è sempre stata personale della contrattualistica: l’impegno va scritto, corretto, eventualmente riveduto in qualche punto e dunque corretto. Ma tra De Laurentiis e Sarri il feeling è stato immediato e le voci - gli echi - che riguardano Montella si disperdono. [...]

REINA E ALLAN - Decollerà dopo, chiaramente, però la traccia c’è (ovviamente): il primo nome nell’elenco è quello di Allan Marques Loureiro che ha ventiquattro anni, che è centrocampista di fisico e di piede, che sa essere universale (davanti alla difesa o anche mezzala), che però costa un po’ (l’Udinese chiede diciotto milioni di euro). Ma De Laurentiis e Pozzo hanno avuto modo di parlarne e lo faranno ancora, partendo da una base favorevole: la stima che uno ha dell’altro, la reciprocità dei sentimenti. Arriverà Reina, l’ha detto pure Rummenigge, il presidente onorario del Bayern, in una intervista a Sport-Bild: «Ci ha chiesto il permesso di lasciare durante il prossimo mercato, non è riuscito ed entrare nella mentalità del secondo portiere. Vuole giocare titolare e credo che tornerà al Napoli». La porta è aperta, da un po’.

Leggi l'articolo completo

Argomenti correlati