Due giorni alle buste: da Jorginho ad Andujar, ecco tutte le comproprietà che interessano il Napoli

La deadline e' fissata alle ore 19 di giovedi 25 giugno, giorno in cui tutte le comproprieta andranno risolve.

tuttonapoli.net
06/23/2015 08:10
tuttonapoli.net
NAPOLI - La deadline è fissata alle ore 19 di giovedì 25 giugno, giorno in cui tutte le comproprietà andranno risolve. Poi addio definitivo ad una delle formule più in voga nel calciomercato di oggi. Tante le trattative sul tavolo. Alto, per la maggior parte di esse, il rischio di finire alle buste. La società che offrirà più soldi si aggiudicherà l’intero cartellino del calciatore interessato.


Il Napoli, ad esempio, non ha ancora raggiunto l’accordo con l’Hellas Verona per Jorginho. Sbarcato all’ombra del Vesuvio nel gennaio del 2014, il centrocampista italo-brasiliano non ha convinto del tutto la dirigenza azzurra. Con Benitez è stato utilizzato poco e male, con Sarri le cose potrebbero decisamente cambiare. Prima, però, andrà riscattata l’altra metà dal Verona. Il prezzo? Poco meno di 5 milioni di euro, per una valutazione complessiva del calciatore di circa 10 milioni. Il Napoli gioca al ribasso, il Verona fa orecchie da mercante. Il rischio buste è decisamente alto.


Nessuna trattativa, invece, per Mariano Andujar, a metà tra Napoli e Catania. Per il portiere argentino, appena infortunatosi in Nazionale, si andrà quasi certamente alle buste e, quasi certamente, sarà proprio la società di De Laurentiis ad aggiudicarselo. Poi caccia agli acquirenti. Con il ritorno di Pepe Reina, e la presenza in rosa di due giovani come Rafael e Sepe, appare difficile credere che il Napoli continui a puntare su di lui. 


In Serie B, invece, proseguono da settimane i contatti con il Crotone per la metà di Jacopo Dezi. Il centrocampista classe ’92, inserito dal ct Di Biagio nell’elenco dei pre-convocati per gli Europei Under 21, interessa al Napoli che però non vuole svenarsi. Occorrerebbe però uno sforzo, onde evitare di perdere l’ennesimo giovane come successo lo scorso anno con Armando Izzo. Identico discorso per Sebastiano Luperto, a metà tra Lecce e Napoli. Difensore centrale, classe ’96, Luperto è da due anni il perno della Primavera di Giampaolo Saurini. Servirebbe un minimo esborso economico per acquisirne l’altra metà dai pugliesi, poi si deciderà con calma la nuova destinazione. Tanti gli estimatori del calciatore, ormai pronto ad imporsi anche tra i professionisti. In prestito, ovviamente. 

Argomenti correlati