Emery: De Laurentiis con me voleva fare un colpo a effetto

Il tecnico del Siviglia svela i retroscena della trattativa con il presidente del Napoli: "La proposta era buona economicamente, ma io volevo restare in Spagna"

corrieredellosport.it
06/25/2015 21:32
corrieredellosport.it

NAPOLI - A distanza di qualche settimana dall’incontro con De Laurentiis, il tecnico del Siviglia Emery svela tutti i retroscena della trattativa con il presidente del Napoli: «Una domenica sera - ha raccontato a Marca - siamo tornati dal Marocco e sapevo dell’interesse del Napoli, che quella sera perse la qualificazione in Champions. Mi dissero che volevano riunirsi con me appena possibile e io avevo intenzione di ascoltare la loro proposta. Era buona economicamente, ma non sufficiente a convincermi. Avrei preferito che non si fosse saputo, ma il presidente Napoli dopo la sconfitta voleva fare con il mio ingaggio un colpo a effetto. Dissi a Monchi (il ds del Siviglia, ndr) che avrei ascoltato la loro proposta, però lui sapeva quale era il mio pensiero. Subito dopo mi chiamò e gli raccontai quello che ci eravamo detti. Il presidente del Siviglia si arrabbiò, io gli chiesi cinque giorni per pensarci e riflettere e alla fine, quando ci parlai, si è risolto tutto». 

Argomenti correlati