Napoli, De Guzman si avvicina al Marsiglia

Il centrocampista in uscita come El Kaddouri che potrebbe andare al Sassuolo o al Bologna

corrieredellosport.it
08/09/2015 11:11
corrieredellosport.it

OPORTO - Il mercato dalla A alla Z è un tormento e però può valere anche l’estasi: perché risolverlo, entro il 31 agosto, significa creare un tesoretto, anzi due. Il mercato che da Andujar a Zuniga è un rompicapo e però dà un senso alla vita di un ds, ne eleva l’autorevolezza e lo spessore e poi fa da forbice al bilancio, e in che modo. A come Andujar, appunto: lo vogliono al Middlesbrough e per cominciare ha detto no, ritrovandosi di fatto ai margini del Napoli. Poi c’è la d come Dumitru ma anche De Guzman e sono due storie diverse, d’un ex ragazzo che sembra stia per sistemarsi in Grecia e di un ex nazionale olandese che si avvicina sempre di più al Marsiglia (anche se Bielsa si è dimesso nella notte). Ma c’è anche la e di El Kaddouri, che potrebbe andare al Sassuolo o al Bologna oppure ovunque ci sia odore di scambio. E la f di Fideleff, che ancora rimane legato da contratto ed è complicato da sistemare. Alla h c’è Henrique, mica semplice trovargli casa. La i di Inler è quasi rimossa: più Besiktas che West Ham o Leicester. E comunque arriveranno quasi sei milioni di euro. Sulla r c’è Rafael, un’altra vicenda paradossale: sembrava un fenomeno, s’è fatto male a Swansea e non si è mai più ripreso; ci sarà Radosevic, e a De Laurentiis torneranno gli attacci di bile; e con la V, vabbè, rimane inchiodato Vargas, con i suoi undici milioni di euro che fanno rabbrividire e spingono a concludere qualsiasi affare che consenta di recuperare in parte. Ma è alla z che crolla la pazienza: da due anni non si hanno notizie di Zuniga, che però d’estate bene, anzi benissimo, fa i Mondiali e le coppe America, fa quello che farebbe un calciatore integro, che ha voglia di giocare almeno per un po’. Ma ha due anni ancora e un ingaggio lordo di sei e mezzo stagionali. Questi son soldi veri....

Argomenti correlati