Calciomercato Napoli, Raiola: El Kaddouri felice con Sarri

Il procuratore del trequartista: Ho parlato con Giuntoli: serve un giocatore di carattere

corrieredellosport.it
12/03/2015 16:18
corrieredellosport.it

NAPOLI - «El Kaddouri? Voleva cimentarsi in una realtà importante come quella di Napoli, per ora ci sta riuscendo, la società è contenta di lui e stiamo cominciando a parlare di rinnovo per continuare insieme. Il tecnico gli sta dando fiducia, così Omar ha la possibilità di mettere in luce le sue qualità, per un calciatore è importante. Ho parlato con Giuntoli: ci vuole un calciatore di carattere, uno che sappia reggere le pressioni. Ci vogliono calciatori bravi in campo, ma anche fuori. Con il ds del Napoli ci scambiamo pareri reciproci su calciatori che conosciamo. De Laurentiis? Il presidente non ha bisogno di me: prendendo Giuntoli e Sarri ha fatto capire di intendersi bene anche da solo di calcio». Così Mino Raiola ai microfoni di Radio CRC a proposito del suo assistito, protagonista di un ottimo avvio di stagione con il Napoli.


Il procuratore ha parlato anche di Sarri e di lotta scudetto («Il Napoli oggi ha uno dei migliori tecnici in circolazione. Sarri l’anno scorso lo volevano tutti. C’è poi un gruppo di giocatori importanti ormai da anni: il Napoli da anni è abituato a lottare per la vetta, può vincere il titolo ma sarà tutta una questione di dettagli ed episodi. Anche l’ambiente ha la sua parte: non vorrei che i tifosi, mettendo pressione, suscitino l’effetto opposto e facessero quindi un male...») e anche della prossima finestra di mercato: «Il Napoli cerca un titolare, ma a gennaio i grandi calciatori difficilmente si muovono dalle rispettive squadre. Il campionato lo vince chi ha la panchina più forte. Il gruppo che ha il Napoli è grande, non si deve rischiare di romperlo». Propper? Il PSV lotta per l’Eredivise e la Champions: non lo cederanno a gennaio. Jordan Lukaku? Parliamo di un calciatore di talento, forse non pronto per fare il titolare, ma futuribile e da valutare. Klassen? Ottimo calciatore, ma al suo posto farei giocare El Kaddouri...»


SU IBRA E HAMSIK - Chiusura su Ibrahimovic e Hamsik: «Ibra al Napoli? Quando si accorse della passione dei tifosi, mi disse che gli sarebbe piaciuto chiudere la carriera con gli azzurri. Lui ha il contratto in scadenza a giugno ma non tornerà in Italia, anche perché è fuori dai parametri economici del Napoli. Hamsik? Penso che dovrebbe andare via: non per altri motivi, ma per ritrovare gli stimoli. Le motivazioni sono fondamentali nel calcio, ma allo stesso tempo sono contento se vince lo scudetto qui».

Argomenti correlati