Napoli, De Laurentiis: Higuain? La Juventus non paga 97 milioni

Il numero uno del club azzurro: «Se un club paga la clausola e il giocatore vuole andare, non possiamo far niente. Altrimenti resta con noi». Pereyra-Zaza, fumata nera

corrieredellosport.it
07/18/2016 17:23
corrieredellosport.it

NAPOLI - «Non c'è mai stato un contatto tra Napoli e Juventus per Higuain. La Juventus, come mi hanno confermato oggi, non ha mai avuto l'intenzione di pagare la clausola rescissoria né noi l'abbiamo mai chiesto. C'è un contratto, c'è una clausola rescissoria di 97 milioni che se viene pagata da un club libera il giocatore di accettare o meno l'offerta del club. Nessun club finora ha presentato questa offerta, tutto il resto sono chiacchiere». Queste le parole di Aurelio De Laurentiis che chiudono ad un eventuale passaggio del Pipita in maglia bianconera. «La Juventus è molto intelligente, è una società di razza, con una sua classe, non è che è arrivata ieri o l'altroieri - ha dichiarato il numero uno del club azzurro - Sanno perfettamente che sarebbe una battaglia persa perché diventerebbe una squadra molto antipatica. Le parole dei procuratori? Noi non parliamo con i procuratori, parliamo con i calciatori. Higuain arriverà il 25 dopo le vacanze post Coppa America, ci abbracceremo, ci saluteremo e gli daremo il benvenuto a Dimaro».


MAROTTA MI HA DETTO CHE NON CI PENSA PROPRIO«Potrei forse pensare che il calciatore potrebbe bussare a qualche porta di club - ha aggiunto ADL parlando ai giornalisti a margine della riunione di Lega a Milano - che poi magari si fa vivo con noi chiedendo 'Ma che succede?'. Se lo facesse, io gli direi, 'Signori, per me non è il caso che proseguiate. Se poi volete andare contro un muro, andate pure contro il muro.... Ho chiesto a Marotta, 'Caro Marotta, ma tu vuoi pagare la clausola rescissoria?' e lui 'Ma io non ci penso nemmeno'. 


CHIUSURA SU PEREYRA E ZAZA - De Laurentiis chiude anche a Pereyra e Zaza: «Pereyra? È fuori dai giochi. Zaza? Ma con tutti gli attaccanti che abbiamo...Calma. Il mercato è lungo, è appena cominciato, mister Sarri deve verificare sul campo tante cose, oggi abbiamo la prima partitina...»

Argomenti correlati