Mertens anti-Higuain anche sul mercato: Napoli o Premier League 

Ottimismo per il rinnovo del belga che in caso di partenza rifiuterebbe comunque altre destinazioni italiane. Pavoletti in uscita, per la porta c'è anche Skorupski

corrieredellosport.it
05/02/2017 15:30
corrieredellosport.it

NAPOLI – Dries Mertens è sempre più l’anti-Higuain. Se in campo ha assunto questo ruolo a suon di gol dopo la trasformazione da esterno in ‘falso nueve’, arrivato finora a quota 22, il belga è pronto a ribadire il concetto anche in sede di calciomercato.

Il 29enne ‘folletto’ belga, il cui contratto con il Napoli è in scadenza nel 2018, è uno degli attaccanti più ricercati d’Europa ma la trattativa per il rinnovo che sembrava complicata potrebbe vedere presto il ‘lieto fine’ dopo il riavvicinamento degli ultimi giorni tra la società e il calciatore, le cui scelte sono legate anche al volere della moglie. C’è dunque ottimismo in casa azzurra per il buon fine della trattativa ma anche una certezza che consolerebbe i tifosi in caso di addio: Mertens, a differenza del ‘Pipita’, non andrebbe comunque mai alla Juventus (come invece ipotizzato da alcuni siti sul Web e dove comunque De Laurentiis non lo manderebbe mai) né in un altro club italiano. Per lui all’orizzonte ci sono solo due opzioni: il rinnovo con il Napoli o la Premier League, campionato che lo affascina e in cui ci sono Chelsea, Manchester United e Manchester City pronti a sfidarsi per averlo in squadra.


PAVOLETTI AI SALUTI? - Nel reparto offensivo di Maurizio Sarri c’è poi da monitorare la situazione di Leonardo Pavoletti, 29enne arrivato a gennaio dal Genoa. Un’avventura finora poco fortunata per il centravanti - frenato da qualche problema fisico e dalla concorrenza spietata trovata all’ombra del Vesuvio - che dovrebbe dunque essere ceduto in prestito auna squadra che gli consenta di tornare a giocare con una certa continuità. Si punta invece alla cessione a titolo definitivo per Duvan Zapata, autore di una stagione positiva nell’Udinese: il 26enne colombiano è infatti una pedina utile per fare cassa e reperire soldi da reinvestire o usare magari per il sogno rappresentato da Patrik Schick, 21enne ceco della Sampdoria che più di tutti mette d'accordo la triade De Laurentiis-Giuntoli-Sarri ma inseguito però anche da Juventus, Inter e altre big. Sul taccuino ci sono inoltre diversi esterni d’attacco e fantasisti: dal 20enne kosovaro Milot Rashica del Vitesse al 21enne Bertand Traoré, africano del Burkina Faso di proprietà del Chelsea e in prestito all’Ajax, fino al 23enne spagnolo Denis Suarez del Barcellona. Secondo quanto rivelato dagli iberici di ‘As’ poi ci sarebbe anche il 22enne spagnolo Samu Castillejo del Villarreal che ha però una valutazione di 20 milioni.


UN ALTRO NOME PER LA PORTA – Non solo punte però, perché gli uomini mercato di De Laurentiis stanno monitorando diversi profili anche per la porta. Il nome in cima alla lista dei desideri sono quelli del 27enne polacco Wojciech Szczesny, in prestito dall’Arsenal alla Roma, e il 20enne azzurro Alex Meret che l’Udinese ha spedito a farsi le ossa alla Spal. Piace però anche il 18enne slovene Rok Vodisek dell’Olimpia Lubiana e nelle ultime ore ha preso quota il nome di Lukasz Skorupski, 24enne polacco ora all’Empoli ma di proprietà della Roma che non sembra oriuentata a puntare su di lui.

Per il reparto arretrato infine bisognerà capire quale sarà il destino del 26enne algerino Faouzi Ghoulam, che ha il contratto in scadenza nel 2018 e potrebbe dunque essere ceduto. Per la sua sostituzione sono in ballottaggio il 23enne Andrea Conti dell’Atalanta e il 24enne Mattia De Sciglio del Milan, sul quale però c’è ormai da tempo la Juventus del duo vecchio mentore Massimiliano Allegri.

Argomenti correlati