Napoli-Verdi, le ragioni del no: ecco le tre alternative

Telefonata nella notte tra il ds Giuntoli e il giocatore, che non se la sente di lasciare Bologna

corrieredellosport.it
01/16/2018 09:25
corrieredellosport.it

NAPOLI - Simone Verdi ha detto no al Napoli. Lo ha fatto questa notte, a Cristiano Giuntoli, nel corso di una chiacchierata, l’estremo tentativo per convincere l’attaccante ad accettare, e lo ribadirà stamattina, quando si presenterà a Casteldebole ed avvertirà il Bologna della sua scelta: resta in maglia rossoblù, perché non se la sente di cambiare a stagione in corso; resta convinto di restare e poi a giugno si vedrà. Il Napoli da oggi va alla ricerca di un nuovo esterno offensivo che possa garantire a Sarri i ricambi giusti fino alla fine del campionato e nei sedicesimi di finale di Europa League, in programma tra circa un mese: ci sono tre nomi in lizza, al momento, e sono quelli del brasiliano Lucas Moura, finito ai margini del Psg (per lui soltanto 79 minuti effettivi giocati nel corso di questa stagione), dello spagnolo Deulofeu (883 minuti giocati, neanche per lui tantissimo spazio al Barcellona) e per Politano del Sassuolo, che è quello a cui Giuntoli punta, consapevole delle difficoltà di una trattativa che la società emiliana non vuole aprire, ritenendo il proprio attaccante incedibile.


Le buone notizie sono arrivate dal consulto a Roma con il professor Mariani: Ghoulam e Milik possono aggregarsi al gruppo e cominciare ad allenarsi. Un miracolo, quello del fluidificante, ieri premiato in Patria (da Paolo Maldini) con il Pallone d’oro algerino, che è stato operato al ginocchio destro - legamento anteriore - appena settantaquattro giorni fa.

Argomenti correlati