Napoli, Raiola piomba su Insigne: «Fenomenale, lo vorrei con me»

Il potente agente parla del talento azzurro come uno dei suoi assistiti per poi correggere parzialmente il tiro: «Deve risolvere i problemi con il suo procuratore»

corrieredellosport.it
03/02/2018 23:28
corrieredellosport.it
ROMA - Alla vigilia di un sabato ricco di big-match ci ha pensato Mino Raiola a movimentare la giornata. Dopo aver incassato l'apertura di Di Francesco per un possibile futuro di Balotelli alla Roma (a cui è stato proposto), il potente agente in un'intervista a Rai Sport è uscito alla scoperto su Lorenzo Insigne: «Che delusione il Mondiale in Russia senza l'Italia - ha detto Raiola -. È un peccato per i miei assistiti Donnarumma, Verratti, Bonaventura, Balotelli e Insigne. La colpa è di Ventura, ma soprattutto di chi l'ha messo lì e la grande vergogna è che non sta cambiando ancora niente nel calcio italiano».


Un vero e proprio colpo per il potente procuratore, che ha poi parzialmente corretto il tiro: «Insigne è un calciatore spettacolare e mi piacerebbe ovviamente assisterlo. Ora però deve risolvere alcuni problemi in essere con il suo rappresentante». Raiola sembra dunque pronto ad affondare dopo che già a settembre era stato in qualche modo "respinto" dallo stesso agente di Insigne, Antonio Ottaiano. E a proposito di Insigne, si è parlato anche di Napoli: «Sarebbe bello se il Napoli vincesse lo scudetto contro una grande Juve, anche se Sarri ha una rosa un po' corta».

Argomenti correlati