Manolas-Koulibaly: il Napoli pensa alla supercoppia in difesa

Il difensore greco della Roma è il primo sulla lista per sostituire l'eventuale partenza di Albiol

corrieredellosport.it
06/14/2019 11:13
corrieredellosport.it

NAPOLI - Occhi e orecchie ovunque, in attesa della definitiva decisione di Raul: perché se alla fine Albiol dirà adios, al centro della difesa del Napoli si aprirà un buco. Temporaneamente, certo, ma comunque profondo: una lacuna da colmare. I nomi: il primo della lista, il più prezioso per le qualità e il valore, è Kostas Manolas, il fulmine greco pronto a lasciare la Roma per il valore della clausola: 36 milioni di euro. E ancora: German Pezzella, difensore della Fiorentina e della Seleccion, e Nathan Aké, olandese del Bournemouth che piace da matti anche al Tottenham.


SFIDA INFINITA - E allora, il casting improvviso. Della difesa: un punto chiave, cruciale, e relativamente nuovo considerando gli sviluppi improvvisi venuti fuori dalla SpagnaAlbiol è seriamente orientato a non proseguire più la sua vita azzurra, massimo rispetto, ma il Napoli ha la necessità di guardare al futuro: e in questo’ottica, importante potrebbe essere l’investimento chiamato Manolas. Un’ipotetica coppia da urlo, quella composta da Koulibaly e dal greco assistito da Raiola. Ventisettenne marcatore effi cace e rapidissimo, di personalità ed esperienza, nonché imperioso nel gioco aereo. La sua storia con la Roma è giunta ormai al capolinea: il valore è 36 milioni, ovvero l’importo della clausola rescissoria. Ingaggio attuale: 3 milioni o giù di lì, con la voglia di un ritocco importante. A Carletto piace molto, altroché, ma il fatto è che su di lui c’è anche la Juve: forte, molto forte. La sfi da è infi nita. Un altro profi lo interessante è Pezzella, 27 anni come Manolas: il Napoli lo ha già sondato di recente, ma i primi segnali raccolti dalla nuova Fiorentina hanno il colore delle picche. Cioè: la Viola non ha voglia di cederlo. Terzo uomo: Aké, olandese di 24 che gioca in Premier, nel Bournemouth, ma su di lui c’è forte il Tottenham.

Argomenti correlati