Santamaria piace al Napoli. L'agente: "Giuntoli lo segue da tempo"

Il procuratore del centrocampista ha parlato dell'interessamento del club azzurro: "Società importante, il suo cartellino vale tra i 15 e i 20 milioni"

corrieredellosport.it
03/20/2020 08:16
corrieredellosport.it

NAPOLI - Rinforzare il centrocampo nella prossima sessione di mercato. Uno degli obiettivi del ds Giuntoli, che da tempo ha messo nel mirino Baptiste Santamaria. Il centrocampista francese classe 1995, in forza all'Angers, è seguito da diversi club d'Europa, tra cui anche la Fiorentina. Ma il direttore sportivo del Napoli ha manifestato il proprio interesse da diversi mesi, come confermato dal suo agente Yvan Le Mee, intervenuto ai microfoni della trasmissione "Si gonfia la rete", in onda su di Radio Marte: "A Napoli lo conoscono bene. Giuntoli è una persona molto competente e conosce bene il giocatore, così come lo scout Micheli. A gennaio era impossibile programmare un’uscita, in estate invece partirà di sicuro". L'ambizione è quella di approdare in uno dei principali campionati europei: "Speriamo che nella prossima stagione potremo essere in Italia, Spagna o Inghilterra, tre nazioni in cui Santamaria è ricercato. L’Angers è una società sullo stile dell’Udinese, fa buone operazioni e sa monetizzare. L’operazione di uscita può costare oggi 15-20 milioni, un prezzo buono paragonandolo a quelli che i giocatori del suo livello hanno invece in Italia, penso a Pulgar, Castrovilli e Mandragora per esempio".


Santamaria nasce trequartista, ma ha la gamba per fare anche la mezz’ala con ottime capacità di conduzione del pallone. Il paragone è di quelli eccellenti, addirittura con un campione del mondo in carica: "Perché lo chiamano il Kantè bianco? In Francia, quando un giocatore fa più di 10 km a partita e fa tanta corsa, lo paragonano sempre a Kante. Il suo prossimo obiettivo è raggiungere la Nazionale maggiore dopo aver giocato con l’Under 21". Il suo agente ha poi parlato anche della concorrenza che troverebbe in mezzo al campo: "Santamaria fa il centrale ma nasce trequartista e per una vita ha fatto anche la mezzala. Farlo giocare come mediano è una scelta dell’allenatore. Lui ha la gamba pure per fare la mezzala, ha la possibilità di fare un po’ tutto a centrocampo, sia a 3 che a 2. Il problema non è lo spazio che troverà, bisogna solo vedere cosa succede in questo calciomercato, sarà complicato per tutti dopo l’emergenza Covid19. Ora Santamaria deve fare il salto di qualità, la sua ambizione è andare in Nazionale. Magari per lui è meglio che l’Europeo si giochi nel 2021, potrebbe diventarne una sorpresa. Napoli salto di qualità che gli piacerebbe? Parliamo di una società di livello mondiale, con storia e tradizione e abituata a giocare la Champions, speriamo possa esserci questa possibilità”.

Argomenti correlati