Napoli-Real Madrid, Ronaldo ai compagni: «Non possiamo difenderci»

CR7 pizzicato dalle telecamere a parlare con Pepe e gli altri riuniti nel sottopassaggio del San Paolo prima di rientrare in campo. In effetti il Real Madrid è cambiato nella ripresa

corrieredellosport.it
03/08/2017 10:21
corrieredellosport.it

NAPOLI - Ronaldo dopo il primo tempo ha capito che contro questo Napoli non si poteva difendere e lo ha detto ai compagni nel tunnel del San Paolo, prima di rientrare in campo. È questo dettaglio, rivelato dal Sun, che potrebbe aver cambiato la partita. Il Real all'intervallo si trovava sotto di un gol, dopo un primo tempo perfetto del Napoli.

Ronaldo aveva colpito un palo, ma uno lo aveva centrato anche Mertens e la squadra di Sarri aveva avuto diverse occasioni per andare sul 2-0. Per questo Ronaldo ha chiesto ai compagni di difendersi con l'arma che sanno usare meglio: l'attacco. "Non possiamo difendere", dice Ronaldo parlando con Pepe. Un messaggio che, purtroppo per il Napoli, ha colto nel segno. Nella ripresa il Real ha cambiato pelle.

Argomenti correlati