Sarri: «Nuovi acquisti? Prima deve partire qualcuno»

L'allenatore dopo la qualificazione alla fase a gironi di Champions League: «Questo gruppo ha grandi valori morali e attaccamento». Favre: «Balotelli deve fare di più»

corrieredellosport.it
08/22/2017 22:11
corrieredellosport.it

NIZZA (FRANCIA) - Missione compiuta. Il Napoli supera i preliminari di Champions League, batte per la seconda volta in una settimana il Nizza e tra due giorni assisterà da spettatore interessato ai sorteggi della fase a gironi. Maurizio Sarri si gode una squadra che sembra un meccanismo perfetto: «Abbiamo fatto bene, questa è la nostra strada per arrivare a fare risultati - dice a Mediaset Premium -. Mentre se ci mettiamo a gestire le partite andiamo in difficoltà. Penso che la Champions sia il giusto premio per un gruppo che l'anno scorso ha fatto 86 punti: non ricordo a memoria di una squadra che arriva a 86 punti e non gioca la Champions l'anno dopo. Questo è un gruppo che ha grandi valori morali, ha grande spirito di attaccamento alla maglia, non è stato necessario motivarli più di tanto: il merito è tutto loro». Poi aggiunge: «Stiamo cominciando a prendere coscienza dei limiti che abbiamo e solo così potremo colmarli: a volte rischiamo ancora di diventare leziosi, ma se riusciremo a mettere una pezza a queste piccole situazioni lo sapremo solo in futuro. Qualche difetto, però, ce l'abbiamo ancora e non sarà facile colmare il gap con le grandi. Se rigiocherei quella sfida contro il Real? Mi sa che sarebbe dura giocarcela anche adesso,a vedere com'è il Real Madrid». 


MERCATO - Con la qualificazione alla Champions League in tasca può cambiare anche il mercato. «Mercato? Se andrà via qualcuno, magari qualcuno arriverà: ora siamo al completo», conclude Sarri. 


FAVRE - Deluso l'allenatore del Nizza, Lucien Favre, che è insoddisfatto soprattutto per la prestazione di Mario Balotelli: «Nel momento del sorteggio, avrei voluto qualsiasi altra squadra, anche più blasonata, ma non questo Napoli. Perché è davvero molto organizzata, gioca un grande calcio. Lo conoscevo, lo studio da tre anni: ha giocatori estremamente tecnici e anche rapidi. Potevamo fare poco. Come giudico la prestazione di Balotelli? Preferirei non parlare di questo argomento. Quello che ha fatto stasera è totalmente insufficiente, deve fare di più di quello che ho visto stasera».

Argomenti correlati