Napoli, Mertens: «Milik, che sfortuna! Maradona? Io sono Dries»

L'attaccante belga, autore di 6 reti in 6 partite di campionato, non vuole accostamenti con el Pibe de Oro: «Si possono paragonare solo i gol»

corrieredellosport.it
09/26/2017 07:59
corrieredellosport.it

ROMA - "Mi dispiace per Milik, ha una sfortuna incredibile questo ragazzo e siamo tutti con lui". Dries Mertens è sinceramente dispiaciuto per l'infortunio di Arek Milik, l'attaccante polacco che si è procurato una nuova rottura del crociato nel match di sabato contro la Spal. Il belga-napoletano ha parlato del suo momento d'oro a Tiki Taka, "Il gol alla Lazio? Ho visto che la porta era vuota e ho tirato, non ci ho pensato troppo. Maradona? Si possono fare paragoni con il gol, ma non sul calciatore. Io sono Dries e voglio restare con i piedi per terra".


LA CITTA' - "Il mio rapporto con Napoli? La città è bellissima e va vissuta girandola, secondo me. Mi piace viverla, andare in giro, conoscere le persone del posto. Cosa mi piace di più? Il mare, il tempo e il caffè".


LA SQUADRA - "Sarri? Fuma tantissimo - scherza Mertens parlando del proprio allenatore, colui che l'ha inventato centravanti -. E' un grande tecnico e sta facendo grandi cose. Riesce a far capire a ogni giocatore il suo gioco, ho solo parole positive per lui. Hamsik e Reina? Pepe sta molto bene, così come la sua famiglia. Sono contento sia rimasto, è importante per noi sia in campo sia fuori. Marek è un campione e abbiamo bisogno di lui".


CORSA SCUDETTO - "Non dobbiamo guardare alle altre, ma solo a noi stessi. Higuain in panchina? Non ho visto e non ci penso. Nel momento in cui pensiamo alle avversarie per lo scudetto incominciamo a perdere. Comunque, non c'è solo la Juve".

Argomenti correlati