Manchester City, Guardiola: «Paura del Napoli? È una partita di calcio...»

L'allenatore spagnolo: «Il San Paolo una prova di maturità, vedremo a che punto siamo. Veniamo per fare la partita, ma è impossibile dominare i nostri avversari per 90 minuti. Il Napoli è tra i grandi»

10maggio87.it
10/31/2017 20:34
10maggio87.it

NAPOLI - A due settimane dalla partita dell'Etihad Stadium, domani sarà ancora Maurizio Sarri contro Pep Guardiola, Napoli contro Manchester City. Per l'allenatore spagnolo la sfida di Champions League al San Paolo sarà una prova di maturità: «Sarri dice che alleno la squadra migliore del mondo? Sarei presuntuoso a dirlo io, noi allenatori quando guardiamo gli altri troviamo tutto meraviglioso.


La nostra è una società che in Champions League ha un percorso da pochi anni, siamo una squadra giovane e non so se siamo i migliori del mondo. Il Napoli per noi è una sfida per crescere, una prova per sapere come siamo. L'effetto San Paolo sui nostri giovani? Nel calcio, come in tutti gli altri sport, ogni volta è una prova. Vedremo domani se i nostri giovani la passeranno. La nostra intenzione è venire qua a Napoli e fare la gara anche se è impossibile dominare la squadra di Sarri per 90 minuti», ha detto a Premium Sport.


Poi in conferenza stampa ha aggiunto: «L'approccio nostro sarà lo stesso come quello del Napoli, siamo molto simili. E' un onore per me essere a Napoli per la prima volta in vita mia. Paura del San Paolo e del Napoli? Ho tanto rispetto i nostri avversari e per come giocano, ma è una partita di calcio e non c'è paura per questo. Vorremo fare una bella gara, interpretarla bene. Ci basta il pari? Noi giochiamo per vincere. Manchester City, Napoli e Shakhtar sono allo stesso livello, il Feyenoord leggermente indietro. Il Napoli è in grandissima salute, mi piace come spettatore guardare il suo calcio, mi emoziona». 


STILE NAPOLI
- Domani Sarri potrebbe cambiare a centrocampo. Guardiola non è preoccupato: «Cambieranno gli uomini, ma l'approccio e lo stile di gioco saranno gli stessi. Il Napoli è una squadra che riesce a fare tanti passaggi corti sempre gioca bene: perdono pochi palloni e come la perdono possono aggredire subito per riconquistarla. Callejon si inserisce nello spazio come nessuno, battere il Napoli ci richiede un livello superiore. Se vogliamo crescere dobbiamo battere i più grandi e il Napoli è senza dubbio uno di questi. Jorginho è meraviglioso, anche Allan è in una grande condizione».

10maggio87 TV

2017-18 - Champions League - Napoli-Manchester City 2-4
2011-12 - Champions League - Napoli-Manchester City 2-1

Argomenti correlati