Napoli-Genk 4-0: Milik show e ottavi conquistati

Una tripletta dell'attaccante polacco e un rigore di Mertens fanno avanzare gli azzurri in Champions da secondi nel girone. L'avventura di Ancelotti al capolinea, in arrivo c'è Gattuso

corrieredellosport.it
12/10/2019 19:56
corrieredellosport.it

NAPOLI - Il Napoli di Ancelotti si è qualificato per gli ottavi di Champions LeagueMilik ha travolto il Genk al San Paolo e regalato la qualificazione agli azzurri, che hanno chiuso al secondo posto nel girone per la contemporanea vittoria del Liverpool in casa del Salisburgo. Adesso è attesa l’ufficialità della decisione di De Laurentiis, che già prima della partita aveva deciso di dare il benservito ad Ancelotti per affidare il suo Napoli a Gattuso. Una scelta singolare per la tempistica, ma nel calcio ormai ci hanno abituato a non stupirci più di niente. L’avventura dell’allenatore di Reggiolo si chiude in maniera amara, da lui i tifosi azzurri si aspettavano molto di più: in Champions quest’anno non ha deluso, in campionato molto. Da domani si volta pagina, con Gattuso si apre una nuova era.


Il raddoppio è la naturale conseguenza del gioco prodotto: inventa Allan, rifinisce Di Lorenzo, insacca ancora Milik. L’attaccante polacco riesce anche firmare il tris su rigore conquistato da Callejon diventando il terzo giocatore di una squadra italiana a segnare tre gol in un primo tempo di una partita di Champions dopo Simone Inzaghi e Marco Simone. Va tramortito al riposo il Genk, anche se con l’impreciso Onuacho mette più volta paura a Meret.


Gestisce senza problemi e senza fatica il Napoli nel secondo tempo, i gol del Liverpool a Salisburgo svuotano di ogni interesse la partita. Ancelotti ne approfitta per far esordire in Champions il giovane Gianluca Gaetano, classe 2000, lanciato al posto di ZielinskiCallejon si procura un altro rigore, Mertens trasforma con il cucchiaio: gol numero 118 in azzurro. C’è spazio anche per Llorente e Lozano nel finale (fuori Callejon e Milik) con Ancelotti che lascia per l’ultima volta il San Paolo fra gli applausi dei pochi presenti. Da domani inizia l’era Gattuso.

10maggio87 TV

Mertens - Capocannoniere nella storia della SSC Napoli
Mertens - Goal 2018-19

Argomenti correlati