Benitez ritrova il sorriso "Una gara da Premier..."

Il tecnico spagnolo dimentica le arrabbiature e si gode la reazione della squadra:"Riscattata la sconfitta di Torino. Ho visto una grande intensità"

gazzetta.it
03/04/2015 23:28
gazzetta.it
Il gol di Gabbiadini non solo fa pendere verso il Napoli la bilancia della qualificazione alla finale di Coppa, ma sembra spazzare via ogni arrabbiatura dal volto di Benitez. Più disteso e rilassato, il tecnico spagnolo rivendica sì "il diritto di arrabbiarsi se qualcosa non va bene", ma nel complesso è contento di aver ritrovato il suo Napoli nel momento più caldo: "Abbiamo riscattato la sconfitta di Torino - esordisce Benitez. Per intensità e gioco sembrava la Premier. Ringrazio il mio staff: stiamo giocando talmente tante partite in pochi giorni che abbiamo quasi perso il conto. Ho dovuto cambiare parecchi giocatori rispetto al campionato per mantenere la freschezza atletica. La Lazio è una buona squadra che gioca con intensità e, visto anche il campo, era importante essere forti fisicamente. E la squadra ha avuto tante occasioni nel secondo tempo". Difesa e difese. 

Nessuna parola sul suo futuro ("Il Napoli è una squadra forte e Bigon sta lavorando per renderla ancora più forte"), Benitez preferisce piuttosto prendere le difese della... difesa: "Se abbiamo avuto 15 tiri e 6 occasioni nette significa che la nostra difesa ha aiutato molto l'attacco. Se dobbiamo dare colpe alla nostra difesa, allora dovremmo farlo anche con quella della Lazio". Nella partita dell'Olimpico, Benitez legge comunque i segni del riscatto dopo il k.o. in campionato: "Anche nel secondo tempo a Torino avevamo fatto bene - riflette -. Oggi nel primo tempo abbiamo lavorato tanto e nel secondo abbiamo fatto benissimo, si è vista la reazione dei miei giocatori. Nel primo tempo la Lazio ha attaccato tanto e non era facile - aggiunge il tecnico spagnolo -, ma abbiamo avuto comunque delle occasioni. Nel secondo tempo abbiamo dimostrato intensità ed energia: questo è da sottolineare per una squadra che gioca così tante gare in pochi giorni".

Argomenti correlati