Coppa Italia, Higuain snobba il Napoli: «Alla Juventus per  la Champions»

Alla vigilia della semifinale di ritorno al San Paolo il grande ex fissa le priorità: «La finale e lo scudetto tra gli obiettivi, ma il sogno è lo scettro d'Europa»

corrieredellosport.it
04/04/2017 15:02
corrieredellosport.it

NAPOLI - Nessun rimpianto per Gonzalo Higuain, che è rimasto apparentemente impassibile di fronte ai fischi del San Paolo dove è tornato per la prima volta da avversario domenica sera nel match pareggiato 1-1 in campionato dalla sua Juventus contro il Napoli.

Una sfida che si ripeterà domani sera, nella semifinale di ritorno della Coppa Italia che vedrà i campioni d'Italia partire avvantaggiati dal 3-1 rifilato agli azzurri nel primo round dello Stadium. «Quando la Juve mi ha acquistato, pagando la clausola rescissoria, ho dovuto prendere una decisione difficile - ha detto il 'Pipita' parlando al sito dell'Uefa -. Ho spiegato più volte i miei motivi e sono molto contento della mia scelta. Ho conosciuto persone con una mentalità vincente e penso sia proprio per questo che la Juve sia al top da così tanto tempo. Scegliere una squadra di successo faceva parte della sfida: sono venuto per aiutare la squadra a vincere ancora»


BARCELLONA NEL MIRINO - Archiviato ormai il passato, Higuain sembra però mettere in secondo piano la Coppa Italia, ponendo in cima alla sua personale lista di priorità la doppia sfida con il Barcellona nei quarti di Champions League, che è ormai alle porte: «Il calcio cambia da un momento all'altro e una squadra che tutti davano per spacciata è arrivata ai quarti. Saranno pieni di fiducia. Il Barcellona ha avuto una serata no (a Parigi perse 4-0 per poi ribaltare il Psg al ritorno, ndr), ma non credo che ne avrà un'altra. - ha spiegato l'ex centravanti del Napoli -. Giocheremo la gara di andata in casa, perciò dovremo cercare di sfruttare il fattore campo per poi avere una possibilità a Barcellona. Non possiamo permetterci di togliere il piede dall'acceleratore, neanche per una frazione di secondo».

Il sogno insomma è quello di salire sul tetto d'Europa: «Spero di riuscirci, è per questo che sono venuto - ha concluso il bomber -. Lottiamo anche per il sesto scudetto consecutivo e la Coppa Italia, che rimangono grandi obiettivi. Vincere sei scudetti di fila sarebbe un record, così come la terza Coppa Italia consecutiva. Naturalmente, la Champions League è un sogno che vogliamo trasformare in realtà, ma non possiamo trascurare le altre due».

Argomenti correlati