Benitez: Siamo arrabbiati. Ora battiamo la Dinamo

Il tecnico del Napoli alla vigilia della sfida a Mosca, che vale la qualificazione ai quarti di Europa League

corrieredellosport.it
03/18/2015 16:50
corrieredellosport.it
MOSCA - A Mosca senza fare calcoli. Il 3-1 maturato all'andata non basta a Benitez, che non ci pensa proprio a gestire la partita in trasferta contro la Dinamo"Il nostro obiettivo è vincere - dice il tecnico del Napoli in conferenza stampa - perché è nella nostra mentalità. Dobbiamo iniziare la partita più concentrati per non dare occasioni agli avversari e aumentare la loro fiducia. Il Presidente ha cercato di caricare la squadra ricordando il loro livello, stando tutti uniti senza ascoltare le critiche. Lavoro ogni giorno con la squadra e sono l'unico che sa quanto sono arrabbiati quando non facciamo bene. Conosciamo bene i giocatori della Dinamo Mosca, li abbiamo analizzati e sappiamo il loro valore. Sappiamo che sarà una partita tatticamente e fisicamente, hanno fatto un cammino perfetto in Europa e sono imbattuti in casa". 

MAGGIO - Con Benitez, in conferenza stampa c'è anche Maggio"Vogliamo passare il turno - dice - teniamo all'Europa League e il nostro obiettivo è quello di andare avanti il più possibile. La Dinamo Mosca è un avversario temibile, giocheranno per ribaltare il risultato dell'andata ma sappiamo come affrontarli"."Il rinnovo non è la mia priorità, penso solo a fare bene e ad arrivare il più lontano possibile in tutte e 3 le competizioni".Il capitolo Nazionale è chiuso: "Ho vissuto tante emozioni con la Nazionale e ringrazio tutti per le gioie di questi 7 anni ma è una scelta che avevo preso da tempo. Nella carriera di ogni calciatore arriva il momento in cui deve fare queste scelte, la Nazionale è un capitolo chiuso. È stata una decisione difficile, per me la Nazionale ha rappresentato tanto per 7 anni ma ora ho deciso di lasciarla". In campionato il Napoli non brilla: "In Serie A è una fase altalenante, dobbiamo migliorare perché noi giocatori siamo i primi a voler far bene in tutte e 3 le competizioni".

Argomenti correlati