Benitez in conferenza: "Ottima gestione, ma potevamo fare gol. Continua la crescita del club. La sosta servirà..."

Parola di Rafa Benitez che ha parlato alla stampa nella conferenza postpartita di Dinamo Mosca-Napoli

10maggio87.it
03/20/2015 09:40
10maggio87.it

MOSCA - “Dicevo ieri (l’altroieri per chi legge ndr) che equilibrio è una parola importante. L’anno scorso abbiamo eguagliato il record di punti in campionato con dieci vittorie in trasferta, abbiamo vinto una coppa, quest’anno abbiamo vinto la supercoppa, oggi (ieri ndr) abbiamo raggiunto i quarti dell’Europa League per la prima volta nell’era De Laurentiis. Credo che la crescita della squadra e della società c’è”. Parola di Rafa Benitez che ha parlato alla stampa nella conferenza post-partita di Dinamo Mosca-Napoli, gara che ha dato agli azzurri l’accesso ai quarti della seconda competizione europea. L’allenatore spagnolo ha commentato così la partita: “Sono molto soddisfatto con la squadra che ha avuto l’intensità giusta e che ha creato tanto. Mi è piaciuta la gestione della partita soprattutto alla fine, ma – aggiunge – si può fare meglio davanti alla porta. Abbiamo avuto dieci ripartenze, quattro-cinque occasione nette che se facciamo gol è ancora più facile. Comunque l’aspetto positivo è il risultato e la gestione della partita alla fine”.


Sulla fase difensiva: “L’abbiamo fatta abbastanza bene, ma si può fare ancora meglio”.


Champions da raggiungere in campionato o in Europa League? “Il mio modo di pensare è quello di affrontare ogni partita con l’idea di vincere, se possiamo andare avanti, arrivare in finale e vincerla, chiaramente è una possibilità per andare in Champions, ma non sarà facile, manca ancora tantissimo. Credo che è più sicuro recuperare la squadra e lavorare sulla prossima partita e poi con la sosta recuperare i giocatori per continuare a guardare avanti”.
“Mi piacerebbe – ha detto ancora – giocare la finale con un’italiana per il calcio italiano”. Poi sul sorteggio: “Mi piacerebbe una facile facile, ma vediamo (ride ndr). Nessuna è facile, arrivato a questo punto tutte sono difficili” 

Argomenti correlati

Altre Notizie