Sarri: Napoli, sarà una battaglia

Il tecnico azzurro alla vigilia della sfida di Europa League contro il Midtjylland: Chi vince può mettere una seria ipoteca sulla qualificazione

corrieredellosport.it
10/21/2015 20:53
corrieredellosport.it

HERNING - «Sarà una battaglia». Parola di Maurizio Sarri. Il tecnico del Napoli ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida di Europa League contro il Midtjylland: «Ci saranno cambi rispetto a Napoli-Fiorentina - spiega Sarri -, ma non ho ancora deciso la formazione. Reina? Per me lui gioca. E' una partita in cui avremo bisogno di un portiere con queste caratteristiche. Dipenderà da come si sentirà. Giochiamo contro una squadra tosta. Fisica, organizzata, molto forte in casa: assolutamente da non sottovalutare. Sarà una partita difficile: per questo, mi aspetto ottime risposte da chi scenderà in campo. E' una sfida tra due squadre ugualmente motivate. Chi vince può mettere una seria ipoteca sulla qualificazione. Campionato? Per quello che abbiamo espresso ci manca anche qualcosa? ma ora dobbiamo solo pensare al match di Europa League».


ENTUSIASMO - «Da parte nostra mi aspetto una bella gara - continua Sarri -, chi andrà in campo sa che dovrà dare il massimo. L’intero gruppo ha ritrovato entusiasmo e ottimismo rispetto a qualche mese fa e questo mi fa essere fiducioso per il prosieguo della stagione. Domani mi aspetto un'altra risposta importante dai ragazzi. Il Midtjylland è una squadra di spessore chi dovesse vincere in questa sfida avrebbe grandissime possibilità di qualificarsi. Aggettivo che rispecchia di più il tecnico Sarri? Io sono un lavoratore. Tutto ciò che ha ottenuto in questi venti anni di panchina l’ha conquistato col lavoro. Se sono arrivato dai Dilettanti alla Serie A è perché mi sono svegliato prima di altri la mattina e sono andato a dormire più tardi per lavorare. Non è una questione di scienza infusa ma di applicazione e passione per questo lavoro».

Argomenti correlati