Ancelotti: «Nessuna scoria post-Juve. Dovremo giocare con intelligenza»

Dalla sala stampa di Castel Volturno, il tecnico del Napoli presenta la sfida del San Paolo col Red Bull Salisburgo, valida per l'andata degli ottavi di finale

corrieredellosport.it
03/06/2019 13:51
corrieredellosport.it

NAPOLI - Archiviata la sconfitta in campionato con la Juventus, il Napoli si tuffa nell'Europa League dove, domani giovedì 7 marzo, alle ore 21, sarà impegnato nella probante sfida col Red Bull Salisburgo, gara valida per l'andata degli ottavi di finale. Dalla sala stampa di Castel Volturno, il tecnico Carlo Ancelotti presenta il match con l'insidiosa formazione austriaca, che lo scorso anno estromise la Lazio dalla competizione.


IL MOMENTO - Il tecnico del Napoli si è soffermato sul momento della squadra: "L'ambiente è sereno, la squadra è consapevole di ciò che deve fare. Sarà una partita non semplice, di un profilo diverso rispetto a quella con la Juve. Non sarà decisiva questa partita, sarà importante per indirizzare la qualificazione ma quella decisiva sarà la prossima settimana. Il Salisburgo gioca un calcio verticale e tiene ritmi molto alti durante la partita, dovremo essere pronti a questo".


LA COMPETIZIONE - Poi, sull'Europa League: "Credo che quest'anno in Europa League ci siano delle concorrenti molto competitive, ci sono squadre che abitualmente hanno giocato la Champions come Chelsea, Arsenal, Siviglia, Valencia. Sono squadre con esperienza e tradizione a livello europeo. Credo che il livello tecnico è quasi paritario. Cambia l'attenzione dei media verso questa competizione, che è ancora inferiore rispetto alla Champions. Ma per noi cambia davvero poco, è una competizione che man mano sta acquistando sempre più importanza perchè se vediamo gli ultimi vincitori troviamo squadre come Manchester United, Atletico o altre annoverate tra le top d'Europa".


INSIGNE - "Non credo che ci fosse bisogno di parlare. Quando si fanno delle scelte è così, solo chi tira i rigori può sbagliare. Chi non li tira si toglie la responsabilità, lui la responsabilità se l'è sempre presa e continuerà a prendersela" sono le parole di Ancelotti su Insigne.


SCORIE POST-JUVE - "Fisiche no, nessun rischio. La squadra sta già bene oggi, domani starà ancora meglio. Credo che non ci saranno problemi nemmeno a livello psicologico, siamo dispiaciuti per il risultato con la Juve ma il risultato va al di là della prestazione. Siamo in un turno di qualificazione e dobbiamo cercare di limare quei piccoli errori determinanti che sono stati fatti contro la Juve, ma la prestazione è stata confortante e ha mostrato una squadra viva e in salute. Non ci sarà nessuna scoria".


MOTIVAZIONI - "Ci sono sconfitte che fanno meno male di certe vittorie. Quando si vince a volte c'è un senso di incompiutezza. Siamo molto rammaricati per il risultato, ma sono molto confortato dal modo in cui gioca il Napoli in questo momento. Spero ci siano ancora margini di miglioramenti e spero che si raccolga quel che si produce, perché in questo momento non stiamo raccogliendo tutto ciò che di buono stiamo producendo".


SALISBURGO - L'analisi sugli avversari: "Il fattore campo va sfruttato con intelligenza, sono convinto che servirà grande intelligenza per questa partita. Loro sono una squadra che gioca un calcio molto aggressivo in avanti, verticalizzano molto e sfruttano il contropiede. Sono caratteristiche da tenere in grande valutazione. Giocando in casa abbiamo la necessità e la voglia di comandare il gioco, ma servirà grande attenzione nella fase difensiva che deve essere fatta bene per evitare sorprese".


GHOULAM E CRITCIHE - Infine, su Ghoulam e critiche: "Ghoulam viene fuori da un infortunio grave, ha iniziato ad allenarsi ad ottobre e non ha giocato con continuità solo per le sue condizioni. Ora è in crescita ed è quindi disponibile per giocare domaniPerché nel calcio di oggi conta solo vincere? Dovreste rispondere voi a questa domanda, non io".

Argomenti correlati