Napoli, Premio Scopigno a Sarri e Insigne

Il tecnico e l'attaccante azzurri hanno ricevuto i riconoscimenti a Castel Volturno

corrieredellosport.it
09/20/2016 14:51
corrieredellosport.it

ROMA - L’Asd “Scopigno Cup”, organizzatrice dell’omonimo torneo internazionale di calcio giovanile, ha consegnato questo pomeriggio, a Castel Volturno, al tecnico del Napoli Maurizio Sarri il premio “Manlio Scopigno 2015” come miglior allenatore del campionato di serie A 2014/2015, quando era alla guida dei toscani dell’Empoli. “Ringrazio la Scopigno Cup e Fabrizio Formichetti per il premio. Fa piacere riceverlo, anche guardando la lista di chi l’ha vinto prima di me” ha detto l'allenatore. A Sarri, oltre al premio Scopigno, è stata anche consegnata una maglietta che promuove donazioni in favore del Comune di Amatrice, con lo slogan coniato dal sindaco-allenatore Sergio Pirozzi #amalamatriceamala. “Sono vicino alle popolazioni colpite dal sisma e al sindaco Sergio Pirozzi" ha aggiunto il tecnico del Napoli invitando a "donare per le popolazioni colpite dal sisma”.


“Sono felice di aver consegnato un’altra volta il premio a Sarri – dice il presidente della Scopigno Cup, Fabrizio Formichetti, che ha ringraziato anche il Napoli per l’accoglienza a Castel Volturno – è l’unico insieme ad Antonio Conte ad averlo vinto in Serie A e in Serie B. Con Sarri ci siamo lasciati – ha aggiunto Formichetti – con l’impegno che a fine campionato organizzeremo un’iniziativa per Amatrice. Mi ha detto che verrà ad Amatrice e organizzeremo qualcosa da definire ancora insieme al sindaco Sergio Pirozzi”. Ricordiamo che la giuria del premio Scopigno ha deciso di premiare Maurizio Sarri con la seguente motivazione: “La sua carriera è la dimostrazione di come nulla sia impossibile, purché lo si voglia. Da impiegato di banca ad artefice dello storico ritorno in A dell’Empoli, dopo aver salito uno ad uno i gradini che lo hanno portato nel massimo torneo di A partendo dai dilettanti della Stia, la prima squadra che ha allenato, senza mai mollare. Sacrificio, serietà, lavoro, valorizzazione dei giovani: Sarri è stato un simbolo del club toscano, autentico modello di organizzazione e capacità di scoprire talenti. Come Manlio Scopigno instaura con i propri giocatori un rapporto umano privilegiato che lo porta a mettersi al servizio del gruppo con dedizione e convinzione”.


Oltre al tecnico del Napoli, il patron Formichetti ha premiato anche l’attaccante partenopeo Lorenzo Insigne (classe 1991) con il premio “Promessa Mantenuta 2016” visto che il talentuoso fantasista originario di Frattamaggiore giocò e vinse la “Scopigno Cup” nel 2008 con la maglia del Napoli mettendosi in luce proprio in terra reatina come uno dei migliori elementi della manifestazione. “Sono felice di questo premio – ha detto Insigne – ricordo con affetto la mia partecipazione alla Scopigno Cup”. In autunno infine, l’Asd “Scopigno Cup” ricorda che si riunirà la giuria per assegnare tutti i premi relativi alla passata stagione calcistica. Da quest’anno, la suddetta Giuria si arricchirà anche della preziosa collaborazione di Pierluigi Pardo, noto giornalista di Mediaset e conduttore della famosa trasmissione televisiva “Tiki Taka”.

 

Argomenti correlati