«Napoli, Milik tornerà più forte di prima»

Il medico della Polonia: «Ora dovrà svolgere un grande lavoro rieducativo che durerà tre o quattro mesi»

corrieredellosport.it
10/11/2016 14:26
corrieredellosport.it

ROMA - "Ho sentito Milik subito dopo l'operazione e stava anche piuttosto bene. Ora dovrà svolgere un grande lavoro rieducativo che durerà tre o quattro mesi e poi tornerà più forte di prima". Così, a Radio Crc, Jacek Jaroszewski, il medico della nazionale polacca, parlando dell'attaccante del Napoli, infortunatosi durante la gara Polonia-Danimarca, subendo la rottura totale del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro. "Inizialmente l'infortunio non sembrava così grave - ammette Jaroszewski - nemmeno quando siamo rientrati nello spogliatoio, anche perché il dolore non era così forte da far trasparire la gravità dell'infortunio. Poi, le analisi hanno confermato il tutto. Milik è un ragazzo molto forte, è uno che non si arrende mai. Ha detto certe cose subito il responso delle analisi perché non se lo aspettava giacché ripeto, non aveva grande dolore e non giocare per i prossimi mesi significa togliere al ragazzo quello che ha di più caro". Difficile capire i tempi di recupero dopo l'operazione: "Diciamo che per recuperare al massimo ci vorranno dai 4 ai 6 mesi e questo è stato confermato anche dal medico che lo ha operato (Mariani, ndr)".

Argomenti correlati