De Laurentiis: «Maradona, cittadinanza onoraria e ambasciatore del Napoli nel mondo»

Il presidente azzurro: «Stasera è tutto bellissimo, ma bisogna pensare a un evento che coinvolga tutti i napoletani»

corrieredellosport.it
01/16/2017 21:40
corrieredellosport.it

NAPOLI - «Con Maradona ci siamo incontrati; appena avrà risolto le sue pendenze con il fisco, penso per lui al ruolo di ambasciatore del Napoli nel mondo». Così il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, arrivando al Teatro San Carlo per assistere allo spettacolo "Tre volte dieci" con Diego Maradona, conferma la sua intenzione di coinvolgere l'ex campione argentino nella società. Accanto a lui il sindaco Luigi de Magistris si accomoda in platea nel teatro gremito da 1300 spettatori e festosamente assediato dai tifosi già da qualche ora. «Sono bei segnali, gli daremo la cittadinanza onoraria e sarà ambasciatore della nostra squadra. Per maggio stiamo pensando ad un festeggiamento popolare, stasera è tutto bellissimo ma pensiamo ad un evento che possa coinvolgere tutti napoletani» afferma il sindaco.

Presenti anche i giocatori del Napoli Callejon, Pepe Reina, Insigne, il governatore Vincenzo De Luca con il consigliere per la Cultura Sebastiano Maffettone. In platea anche il figlio napoletano di Maradona, Diego Jr.

Argomenti correlati