Paolo Cannavaro: «Mertens? A Napoli ha imparato la furbizia»

Il difensore del Sassuolo è ottimista per la squadra della sua città: «Se non provi a vincere lo scudetto ora quando ci provi?»

corrieredellosport.it
10/08/2017 12:35
corrieredellosport.it

ROMA - Paolo Cannavaro, cominciamo dal Sassuolo. Non avete avuto un buon inizio quest’anno.

«Sì, come risultati non abbiamo cominciato bene, ma tranne le prime due partite, quando non c’era un Sassuolo cattivo, le altre almeno ce le siamo giocate».


Fino al secondo tempo della gara contro la Lazio. Cosa è successo?

«Eravamo come un pugile chiuso all’angolo, abbiamo subito un ko mentale prendendo tre gol in pochi minuti. Magari questa botta ci sveglierà. Dopo essere andati sotto abbiamo pensato “ci risiamo”, e abbiamo perso male dopo aver fatto un ottimo primo tempo».


Il Napoli può vincere lo scudetto?

«La cosa che è diversa dagli altri anni: la squadra ci crede realmente e questo lo trasmette anche a chi è al di fuori. Dipende da loro e dipende dall’antagonista che è altrettanto forte come il Napoli. Da napoletano scaramantico dovrei dire no, ma è arrivato il momento di non nascondersi».


La città come sta reagendo a questo momento?

«La città spera, effettivamente siamo all’apice della nostra storia recente con De Laurentiis, c’è una squadra forte, c’è un allenatore che insegna calcio. Se non provi a vincerlo ora quando ci provi?». Sarri è il numero uno degli allenatori in Italia? «Non ho avuto la fortuna di averlo come allenatore, ma si vede che lavora nella testa dei giocatori e che, appunto, insegna veramente calcio».


Mertens è uno dei top nel suo ruolo?

«Mertens è sicuramente tra i migliori centravanti al mondo, è imprevedibile e ha la capacità rubare quel secondo al difensore, non da giocatore forte fisicamente ma da giocatore molto furbo. A Napoli ha imparato la furbizia e l’ha imparata bene».


Domenica prossima c’è Napoli-Roma.

«Quando Eusebio Di Francesco è andato via gli ho detto che gli auguravo di vincerle tutte tranne contro Napoli e Sassuolo...»

Argomenti correlati