Il Napoli ringrazia l'Udinese per tre pilastri del futuro: in estate l'ultima intuizione di ADL

Allan, Zielinski, Meret e Karnezis tra i recenti acquisti

10maggio87.it
10/18/2018 09:34
10maggio87.it
NAPOLI - Alex Meret è solo l'ultima grande intuizione di Aurelio De Laurentiis volgendo lo sguardo alla cara bottega dell'Udinese. Il portiere friulano è sbarcato in azzurro per circa venti milioni di euro, prima di lui tanti altri calciatori hanno effettuato lo stesso percorso: Quagliarella, Inler, Armero e tanti altri. Tra i due patron c'è grande intesa che si riflette nelle continue operazioni di mercato che coinvolgono le due società, avversarie sabato alla ripresa del campionato. Il Napoli, oltre a Meret, si ritrova in rosa due calciatori (ma c'è anche Karnezis) che già rappresentano il presente: Allan e Zielinski. Due pedine fondamentali, così simili e così diversi per storia, carriera e futuro. Il brasiliano - arrivato a Napoli nell'estate del 2012 - è cresciuto tanto, sia con Sarri che con Ancelotti. Oggi è un indispensabile e fa notizia la mancata convocazione in Nazionale. Zielinski, acquistato un anno dopo, ha espresso solo parte del suo immenso potenziale: quest'anno due gol al Milan e diversi falliti. Talento immenso, per Piotr, e anche un futuro brillante davanti a sé. La testa, dunque la convinzione nei propri mezzi, potrà fare il resto. All'appello manca solo Meret, che da una settimana si allena in gruppo dopo l'infortunio estivo. Presto ci sarà l'esordio e poi sarà il campo l'unico giudice dell'ennesima operazione sull'asse Udine-Napoli. 

Argomenti correlati