Spagna campione d'Europa U21: Fabian Ruiz stende la Germania

La Rojita vince 2-1 (con brivido nel finale) grazie alla magia del centrocampista del Napoli e al gol di Dani Olmo. Quinto titolo della storia: eguagliata l’Italia

corrieredellosport.it
06/30/2019 21:50
corrieredellosport.it

UDINE - La Spagna è campione d’Europa Under 21 per la quinta volta al pari dell’Italia. Due anni dopo la Rojita si prende la propria rivincita contro la Germaniae stavolta lo fa con un Fabian Ruiz in formato maxi: 2-1 il risultato della Dacia Arena che ha visto il centrocampista del Napoli prima firmare il gol del vantaggio e poi propiziare il raddoppio di Dani Olmo. Al 78’ la giusta standing ovation per il miglior giocatore della serata e probabilmente anche di tutta l’avventura, Carlo Ancelotti ha un tesoro in più in vista della nuova stagione. Nel finale la partita si infiamma con il gol di Amiri ma il tempo è dalla parte della Spagna. Aumentano, invece, i rimpianti degli Azzurrini di Gigi Di Biagio, in grado di battere proprio i neocampioni nella partita inaugurale del torneo.


La Spagna è uno spettacolo. Le qualità tecniche dei singoli unite a una straordinaria idea di gioco fanno ben subito la differenza: a sbloccare la finale (revival) dell’Europeo Under 21 è il mancino dalla distanza di Fabian Ruiz. Il centrocampista del Napoli sigla l’1-0 dai venticinque metri al 7’ mettendo a referto il secondo gol personale nella competizione. Germania completamente in balia della Rojita che ha in Dani Ceballos e Dani Olmo delle armi di sicura qualità, la squadra di Kuntz prende piede con il passare dei minuti ma non riesce quasi mai a impensierire la retroguardia capitanata da Vallejo. Il centrale del Real Madrid rischia grosso quando interviene a gamba tesa su Waldschmidt: silent check del Var, è soltanto giallo. E nella seconda frazione si va avanti a situazioni capovolte con la Spagna che sta a guardare e con i tedeschi che vanno ripetutamente a un passo dal pari sfruttando la non perfetta sicurezza del portiere dell’Alaves Sivera. Il collega dello Schalke, però, fa ancora peggio: la pessima respinta sull’ennesima conclusione velenosa di Fabian Ruiz permette al velocissimo Dani Olmo di firmare lo scavino che vale il 2-0 al 78’. Brividi nel finale per gli spagnoli con il gol di Amiriche rimette tutto in discussione. Ma il direttore di gara concede soltanto 3’ di recupero e le speranze dei tedeschi si spengono ben presto.

Argomenti correlati