ADL-Rafa, incontro lunedì. Il patron ha il sì di Mihajlovic, ma Benitez acquista forza

Tutto pronto con il San Paolo sullo sfondo

10maggio87.it
04/25/2015 10:39
10maggio87.it
ROMA - Potrebbe essere lunedì il giorno buono per il tanto atteso incontro tra Rafa Benitez e Aurelio De Laurentiis per discutere del rinnovo del tecnico spagnolo. A riferirlo è l'edizione odierna di Cronache di Napoli che analizza i margini di discussione nella trattativa tra il patron e l'allenatore.

Ecco quanto scrive il collega Antonello Auletta: 

La qualificazione alle semifinali di Europa League, la prospettiva di arrivare in finale visto che gli azzurri contenderanno il pass al Dnipro, ovvero l’avversario meno temuto alla vigilia del sorteggio e la ripresa in campionato permettono a Rafa Benitez di avere molta più forza rispetto al passato al tavolo delle trattative con il presidente Aurelio De Laurentiis. Alla vigilia del match contro il Wolfsburg, lo spagnolo ha annunciato che nella prossima settimana ci sarà un summit col patron per iniziare a capire quale possa essere l’orientamento per la prossima stagione, visto che il contratto di Rafa è in scadenza a giugno. La prima data utile è lunedì, anche perché lo spagnolo può programmarsi la giornata in piena libertà visto che non è previsto l’allenamento della squadra, che dopo il match con la Samp di domani sarà atteso dalla trasferta di Empoli di giovedì. “Prima ci vediamo e meglio è”, ha detto lo spagnolo prima del ritorno dei quarti di Europa League contro i tedeschi. Ecco perché Benitez e De Laurentiis proveranno a vedersi lunedì. Altrimenti bisognerà rinviare e più il tempo passa e più lo spagnolo acquisterà forza, perché le possibilità che il Napoli colga la finale di Europa League sono molto alte. Stesso discorso per la riduzione delle distanze dai posti Champions in campionato. Sampdoria ed Empoli sono avversari da tenere d’occhio e solo peraltro allenati da Mihajlovic e Sarri, due tra i tecnici più preparati dal punto di vista tattico. Però c’è da dire che blucerchiati e toscani sono ampiamente alla portata del Napoli, che può ambire ancora ambizioni Champions anche attraverso il campionato oltre che con la conquista dell’Europa League. Al summit tra Rafa e De Laurentiis chi si presenterà con maggiori possibilità di trattativa è Benitez. Primo perché, avendo il contratto in scadenza ha più scelta e soprattutto non ha l’ossessione del campo. Infatti nel caso non rinnovasse col Napoli e non ricevesse nessuna offerta allettante, potrebbe anche decidere di fermarsi per un po’. De Laurentiis, invece, arriverà al summit con l’ormai famigerato business plan e con il sì di Mihajlovic, che è disposto ad aspettare ad oltranza l’evolversi del rapporto tra Benitez e il Napoli, anche perché la Samp è ai suoi piedi e non ha altre offerte allettanti come quella degli azzurri. Bloccato Mihajlovic, De Laurentiis tenterà di confermare Rafa, che resta la sua prima scelta nonostante le ingerenze dell’ultimo mese con l’obbligo di mandare la squadra in ritiro dopo la sconfitta interna nelle semifinali di Coppa Italia contro la Lazio, ma non si farà trovare impreparato qualora Benitez non si facesse convincere dai programmi. Nel frattempo ieri Rafa ha pranzato a Castel Volturno con il ds Bigon e con i principali componenti del settore scouting, ovvero Mantovani, Zunino e Micheli. Lo staff lavora di concerto e ha iniziato a buttare giù qualche idea da presentare a De Laurentiis, oltre che parlare del Dnipro, che gli osservatori conoscono alla perfezione.

Argomenti correlati

Altre Notizie