Napoli e lo scudetto: Sarri sfida i giovani

A 56 anni il tecnico, vincendo il titolo, potrebbe emulare miti come Liedholm e Boskov

corrieredellosport.it
08/07/2015 12:08
corrieredellosport.it

NAPOLI - La scommessa che Maurizio Sarri ha avviato, attraverso De Laurentiis, nel silenzio e forse anche un po' nella diffidenza, è davvero ambiziosa: è l'idea meravigliosa dello scudetto. Vujadin Boskov (60 anni), in quella Samp divenuta favola per sempre, Nils Liedholm che impiegò tempo (56 anni) per regalarsi un capolavoro, Cestmir Vycpalek (51), Sven Goran Eriksson (52) e Tommaso Maestrelli (51): tutti allenatori non giovani. Lui, Sarri, come loro: una sfida speciale che si sviluppa in trentotto domeniche, che dipende da te ma anche dal talento di chi alleni, dalla solidità della società che ti ha scelto, dalla pazienza d'una città che aspetta il tricolore da ormai venticinque anni, un quarto di secolo, un'eternità. Ma Sarri ha una missione: sfidare i giovani per centrare un obiettivo meraviglioso.

Argomenti correlati