Higuain, l'avvocato Napoli: Merita due turni, non quattro

Mattia Grassani: Chiederemo il dimezzamento della squalifica

corrieredellosport.it
04/06/2016 14:22
corrieredellosport.it

NAPOLI - «Riteniamo che una sanzione congrua per l'atteggiamento avuto da Higuain sia di 2 giornate. Stiamo parlando di un momento particolare di partita, Gonzalo non offende l'onore e la reputazione dell'arbitro. Le motivazioni di Tosel non ci hanno convinto, riteniamo da rivalutare l'attribuzione a Higuain di un'offesa verso il direttore di gara». Così Mattia Grassani, l'avvocato che rappresenterà Higuain e il Napoli davanti alla Corte Federale per il ricorso presentato dal club azzurro, parlando a Radio Kiss Kiss Napoli e successivamente alla trasmissione radiofonica Tutti Convocati.


Il Giudice Sportivo Tosel, una volta valutato il referto, ha inflitto una squalifica di quattro turni al Pipita e di un turno al tecnico dei partenopei Maurizio Sarri. Il legale aggiunge, riguardo al ricorso, che «ci potrebbe essere la possibilità che l'arbitro Irrati debba presenziare, come Higuain sarà chiamato per dare spiegazioni. Le quattro giornate si riferiscono al comportamento di Higuain appena dopo il fallo su Felipe, non a quello dopo». 


«Siamo fiduciosi per una riduzione della squalifica. Gli atti ci sono arrivati ieri in tarda serata e da oggi abbiamo sette giorni per ricorrere per quanto riguarda Higuain, mentre il ricorso per Sarri sarà depositato domani per cercare di averlo in panchina contro il Verona. La sanzione del Pipita è molto pesante e non vogliamo trascurare nulla, la richiesta principale sarà quella di ridurla da quattro a due giornate, o in seconda istanza da quattro a tre. Da garante delle regole e per amore di questo sport non credo proprio che ci sia un complotto contro il Napoli - conclude Grassani - A volte addirittura i giudici non conoscono neppure il calendario di una squadra».

 

Argomenti correlati

Altre Notizie