Higuain, che numeri: Un grande Napoli

Il Pipita con una doppietta ha trascinato Sarri alla vittoria in casa dell'Atalanta: Lo scudetto? Manca ancora tanto

corrieredellosport.it
12/20/2015 17:53
corrieredellosport.it

BERGAMO - Un ciclone. Sedici gol realizzati in 17 partite in questo campionato, 51 in 86 partite giocate in Serie A. Il Napoli che vola ha un nome e un cognome, Gonzalo Higuain. Il Pipita ha trascinato gli azzurri alla vittoria in casa dell’Atalanta, dove il successo non arrivava dal gennaio 2010 (un 2-0 firmato Quagliarella-Pazienza, che portò alle dimissioni di Antonio Conte, allora tecnico nerazzurro): per l’argentino la quinta doppietta in campionato e una media di gol spaziale, da record.  


LA GIOIA - Dopo il successo di Bergamo Higuain prova a tenere i piedi per terra. «Abbiamo vinto una partita molto importante, su un campo difficilissimo. Siamo felici, abbiamo vinto una gara difficilissima. Ora c’è la sosta, speriamo di tornare più forti di prima. Poche squadre qui sono riuscite a giocare partite di qualità, noi lo abbiamo fatto e lo dimostra. Personalmente sono felice per i gol, sto lavorando molto e sto bene nella testa grazie al mister, alla società ed ai compagni. Ora dobbiamo continuare così. Napoli da scudetto? Speriamo! Noi pensiamo a una gara alla volta, l’ha detto anche Sarri. Manca tantissimo alla fine del campionato, più di cinque mesi. Nessuno ha mai vinto uno scudetto a dicembre, dobbiamo restare tranquilli e continuare così. Oggi abbiamo vinto una partita importante con una grande mentalità. Alla fine siamo rimasti in dieci uomini, ma abbiamo fatto il terzo gol. Quello ha chiuso la gara. Adesso ci riposiamo per Natale, poi torneremo e penseremo a come migliorare».

Argomenti correlati