Napoli, Sarri: Non possiamo reggere il ritmo della Juventus

Il tecnico azzurro dopo il pari con la Fiorentina: Sono contento della prestazione: stato uno spot per il calcio

corrieredellosport.it
02/29/2016 23:41
corrieredellosport.it

FIRENZE - Maurizio Sarri fa i complimenti al suo Napoli dopo il pareggio con la Fiorentina: "Non si può pensare di reggere il ritmo della Juve, che ha vinto 16 delle ultime 17 partite - dice il tecnico azzurro a Sky -: siamo ancora a tre punti e ciò dà valore a quello che stiamo facendo. Non possiamo essere così presuntuosi da pensare di poterli andare a prendere. Se loro sbagliano, probabilmente ci trovano pronti ad approffitarne".


«UNO SPOT» - "Sono contento di quello che ho visto stasera - continua -: abbiamo sofferto per 20 minuti nel primo tempo, ma soprattutto per colpe nostre: palle che abbiamo perso nella nostra metà campo. Nel secondo tempo abbiamo creato molto più di loro. Questa partita è uno spot per il calcio italiano".


HIGUAIN E INSIGNE - "Gonzalo era nervoso al momento della sostituzioni perché pensava che il gol annullato fosse regolare, ma non era così. Così mi ha detto, non aveva la percezione di essere in fuorigioco. Il chilo e mezzo di troppo? Molta è massa muscolare, non ci sono grandi problemi, quella di De Laurentiis era una battuta per stimolarlo. Insigne? Sono contentissimo, ha raddoppiato frequentemente su Tello, ha fatto una partita di grande sacrificio. Mi sono solo arrabbiato con lui nella parte finale della partita perché si è scambiato la fascia con Mertens e poi non è tornato nella sua posizione. Nel finale si è rammaricato - scherza il tecnico al Processo del Lunedì -: avrebbe voluto dedicare il gol al rapinatore".

Argomenti correlati

Altre Notizie