Sarri: La Juventus fa un altro sport. Vedo un Napoli leggero

Il tecnico dopo la vittoria di Palermo: I numeri di Higuain dicono tutto, stasera è stato anche altruista. Jorginho ha giocato 166 palloni: ho visto pagine di giornale su altri calciatori per molto meno

corrieredellosport.it
03/13/2016 23:15
corrieredellosport.it

PALERMO - «La Juventus fa un altro sport in Italia, ha vinto 18 partite delle ultime 19. Ci fa piacere essere la squadra che tiene vivo il campionato, ma se loro continuano così per noi non ci saranno possibilità». Maurizio Sarri non cambia idea, neanche stasera che il Napoli è tornato a tre punti dalla Juventus: sarà difficile togliere lo scudetto ai bianconeri. Grazie a Higuain però la squadra azzurra può iniziare tutte le partite partendo con un gol di vantaggio. Anche stasera la "legge del Pipita" è stata rispettata: «Higuain snocciola i suoi numeri e dicono tutto. Stasera è stato bravissimo a giocare con la squadra, anche altruista. Ci dà enorme soddisfazione. Noi siamo sempre a tre punti dalla Juventus, stiamo facendo grandi cose. Abbiamo fatto due punti in più rispetto al girone di andata, qualcuno dice che siamo calati. Sapevamo che il Palermo avrebbe reagito, ma abbiamo giocato in scioltezza. Forse dovevamo chiuderla prima, ma è stata una partita a senso unico», ha aggiunto Sarri a Mediaset Premium. 


NAPOLI LEGGERO - L'allenatore del Napoli manda un segnale ai calciatori: «Vedendo i giocatori in settimana penso siano leggeri mentalmente - ha detto a Sky - questa è la mia sensazione. Gli ho chiesto: "Ma vi rendete conto che siamo secondi?". Stasera siamo andati a 64 punti in classifica e il Napoli l'anno scorso chiuse a 63 punti».


JORGINHO - Una battuta su Jorginho, uno dei migliori in campo: «Jorginho ha toccato 166 palloni, ho visto fare pagine di giornale su altri giocatori per una settantina di palloni in meno», ha concluso Sarri.

Argomenti correlati