Serie A, Crotone-Napoli 1-2. Callejon-Maksimovic, Sarri torna a vincere

Di Rosi nel finale la rete dei calabresi. Gabbiadini espulso alla mezz'ora per un fallo di reazione

corrieredellosport.it
10/23/2016 16:55
corrieredellosport.it

CROTONE - Il Napoli rialza la testa. Dopo le tre sconfitte di seguito tra campionato e Champions (Atalanta, Roma e Besiktas), la squadra di Sarri ritrova il sorriso a Crotone con un 2-1 che fa bene al morale e alla classifica. Le reti di Callejon (la sesta in campionato, come Higuain, Icardi e Bacca) e di Maksimovic (la prima in azzurro) riportano il Napoli a -4 dalla Juve, mentre i calabresi (di Rosi il gol nel finale) infilano la quinta sconfitta consecutiva restando malinconicamente con un punto in nove partite. Per Sarri, però, non sono tutte luci. All'Ezio Scida, tirato a lucido per la prima in serie A , resta l'ombra di un Gabbiadini in crisi di identità e talmente nervoso da rimediare l'espulsione dopo mezz'ora per un fallo di reazione.


CALLEJON, SESTO CENTRO - Ribaltone tecnico confermato per il tecnico azzurro, che lancia Diawara (alla prima in A con la maglia azzurra) in cabina di regia al posto di Jorginho. Gabbiadini torna al centro dell’attacco, con Callejon e Mertens ai suoi lati. In difesa riecco Maksimovic e Strinic. Nicola risponde con un 4-3-3 coraggioso. Il tridente formato da Tonev, Falcinelli e Palladino, però, è lasciato troppo solo al suo destino e gli azzurri prendono da subito in mano il gioco. Dopo un primo tentativo di Hamsik, fuori di poco, al 15' il primo grave errore difensivo dei calabresi accende Mertens sulla sinistra. Il belga dribbla il suo avversario e mette al centro un'ottima palla sulla quale Gabbiadini si avventa con prontezza. Altrettanto bravo è Cordaz, che intuisce e respinge. Passano appena 2' e questa volta il portiere del Crotone non può fare nulla. Stessa dinamica dell'azione precedente, con disattenzione calabrese, assist di Mertens e questa volta inserimento vincente di Callejon. La squadra di Nicola prova a reagire al 29' con uno spunto di Palladino in area, ma Reina è pronto e para.


LA PRIMA DI MAKSIMOVIC - La gara è bella e accesa, forse anche troppo. Al 31' Gabbiadini subisce fallo a metà campo da Ferrari, cade e da terra scalcia il difensore. Si accende una mischia tra le due squadre e Mazzoleni punisce l'attaccante azzurro con il cartellino rosso. Il Napoli è comunque bravo a restare concentrato, trova velocemente un nuovo equilibrio e al 34' raddoppia con un guizzo di Maksimovic in area. Nicola è arrabbiato e in avvio di ripresa cambia inserendo Stoian e Simy al posto di Salzano e Tonev. Il Crotone prova con coraggio a rientrare in partita, ma è troppo la differenza tecnica con la squadra di Sarri. Il tecnico napoletano è soddisfatto e al 19' decide di far rifiatare Hamsik. Al suo posto entra Zielinski. Ultimi assalti calabresi: Simy spreca davanti alla porta, Reina para su Falcinelli, Rosi al 44' trova il varco giusto per firmare il 2-1 finale.

Argomenti correlati

Altre Notizie