Serie A, Juventus-Napoli 2-1. Bonucci e Callejon, poi risolve Higuain

Decisiva la rete dell'argentino al 25' del secondo tempo. Infortunio per Chiellini

corrieredellosport.it
10/29/2016 22:39
corrieredellosport.it

TORINO – Come sognavano tutti gli juventini, come temevano tutti i napoletani. Con un colpo dei suoi, il grande ex Higuain risolve la sfida dello Stadium, fa volare la Juve e frena la rincorsa del Napoli. Succede tutto al 25' della ripresa, sul risultato di 1-1 per le reti di Bonucci e Callejon. Il minuto fatale per la squadra di Sarri, che fino a quel momento aveva tenuto bene la partita. Il sinistro dell'argentino, al settimo sigillo in campionato, è imparabile per Reina. Allegri ringrazia il suo campione (che non esulta al gol) e incassa tre punti pesanti che tengono a distanza anche la Roma.


INFORTUNIO PER CHIELLINI - Hernanes e non Marchiso, Lichtsteiner e non Dani Alves. Sono queste le scelte iniziali del tecnico bianconero, che schiera il suo 3-5-2 con Mandzukic confermato al fianco di Higuain e Cuadrado inizialmente in panchina. Le sorprese di Sarri non sono da meno, con gli inserimenti di Diawara e Chiriches al posto di Jorginho e Maksimovic, favoriti alla vigilia. Il tridente è invece quello previsto, con Mertens centrale supportato ai lati da Callejon ed Insigne. La tecnica e la velocità degli azzurri contro il fisico e l'esperienza dei difensori bianconeri. Il primo tempo scorre via equilibrato, senza grandi sussulti. In avvio il Napoli è stretto tra i reparti e pressa alto per mettere in difficoltà i portatori di palla bianconeri. Nei primi 20' Rocchi ammonisce Chiellini e Alex Sandro, a dimostrazione che la squadra di Sarri è più dentro la partita. Con il passare dei minuti, però, la Juve riesce a prendere campo e inizia a farsi vedere dalle parti di Reina. Non trovando sbocchi sugli esterni, i bianconeri tentano incursioni centrali ma Higuain è ben controllato nella morsa tra Koulibaly e Chiriches. Al 39' la prima svolta della serata. Chiellini è costretto ad uscire per un problema muscolare alla coscia destra e Allegri decide di sostituirlo con Cuadrado, cambiando il modulo in un 4-4-2.


RISOLVE HIGUAIN - Come erano stati soporiferi i primi 45', così è emozionante la ripresa. Passano appena 5' ed ecco il secondo bivio. Su una mischia in area azzurra, Ghoulam sbaglia clamorosamente il rinvio svirgolando e servendo un assist involontario a Bonucci. Il difensore non ci pensa un secondo e colpisce al volo di sinistro superando Reina. La Juve esulta, ma non ha fatto i conti con la reazione rabbiosa del Napoli. Passano infatti solo 4' e la squadra di Sarri costruisce l'azione dell'1-1. Perfetto il suggerimento di Insigne in area, puntuale l'inserimento di Callejon che beffa tutta la difesa juventina e batte Buffon in diagonale. Il tecnico partenopeo applaude e cambia: fuori Insigne, per niente contento della decisione, dentro Giaccherini. Allegri risponde inserendo Marchisio al posto di Pjanic. La gara è bella, tirata e c'è bisogno di un colpo per rompere il nuovo equilibrio. Lo trova al 25' il più atteso della serata, Higuain. Pronto ad intervenire su una palla vagante al limite dell'area, l'argentino prende la mira e con un sinistro rasoterra fulmina Reina. Il Napoli prova a rialzarsi ancora, ma il colpo è da ko. La festa è tutta bianconera

Argomenti correlati