Napoli, Albiol pronto al rientro per blindare la difesa

Callejon ha la febbre, Giaccherini c'è. Gabbiadini ancora fuori

corrieredellosport.it
11/16/2016 20:32
corrieredellosport.it

NAPOLI - Cinquanta giorni senza Albiol. Anzi 53 saranno sabato i giorni trascorsi dall'ultima presenza in azzurro del difensore spagnolo che è ora finalmente recuperato e pronto a tornare al centro della difesa del Napoli. Contro l'Udinese Maurizio Sarri si prepara a ritrovare la coppia dei suoi titolarissimi, quelli che nelle prima sette partite della stagione avevano concesso solo sei reti agli avversari. Ben diverso il ruolino di marcia della difesa azzurra senza Raul Albiol: 14 i gol incassati da quel 28 settembre, da quel dolore muscolare che lo avevano costretto a lasciare il campo nel match contro il Benfica in Champions League.

L'IMPORTANZA DI RAUL - Senza Albiol, Sarri ha alternato al fianco del gladiatore Koulibaly Chiriches e Maksimovic, difensori di qualità e già esperti, ma l'assenza di Albiol si è fatta sentire, nella sincronizzazione dei movimenti, nella copertura delle esuberanze di Koulibaly, nell'impostazione della manovra dalle retrovie, quando il Napoli deve provare a saltare il centrocampo avversario. Albiol ha lavorato in questi giorni a Castel Volturno, dove oggi ha ritrovato gli ex compagni di nazionale Reina e Callejon, rientrati dalle furie rosse. Lui, Albiol, ha salutato la nazionale nel 2015 carico di successi dell'era d'oro in cui ha collezionato il titolo Mondiale e due Europei. Ora Albiol è concentrato solo sul Napoli, con cui ha di recente rinnovato il contratto, ed è pronto a riprendere in mano la difesa, nella trasferta in cui l'ex Zapata cercherà di fare un brutto scherzo al Napoli, che è ancora proprietario del suo cartellino. In gruppo ad allenarsi con i compagni domani tornerà anche Marek Hamsik, che, reduce da un attacco influenzale, si è allenato solo in palestra oggi e sabato potrebbe riposare, lasciando il posto a Zielinski.


GLI ALTRI - Differenziato oggi anche per Manolo Gabbiadini, atteso anch'egli domani al rientro in gruppo, ma difficilmente pronto a giocare da titolare sabato pomeriggio a Udine. L'influenza ha colpito anche Callejon, che oggi non si è allenato: se lo spagnolo non dovesse riprendersi al meglio già scalpita Giaccherini che appare pronto per esordire da titolare.

Argomenti correlati