Napoli, Callejon e Hamsik febbricitanti, Sarri è in emergenza. E Gabbiadini...

Uomini contanti dopo la sosta per le nazionali: Mertens confermato centravanti, resiste il ballottaggio Insigne-Giaccherini se Callejon andasse in panchina

10maggio87.it
11/17/2016 12:18
10maggio87.it
NAPOLI - Maurizio Sarri non ama le soste, preferisce avere i suoi calciatori a Castel Volturno per poter allenare il gruppo al completo. Le ama ancora meno da quando, e capita sempre più spesso, di ritorno dalle nazionali si ritrova a dover gestire infortuni ed indisponibilità di vario genere.


ATTACCO CONTATO - In vista di Udine, ad esempio, è di fronte ad una vera e propria emergenza in attacco, dove già deve fare a meno di Milik, anche lui - guarda caso - infortunatosi con la Polonia. Stavolta Sarri dovrà dare a meno di Gabbiadini, la cui toccata e fuga a Coverciano è durata in pratica un giorno a causa di un problema muscolare che gli impedirà di essere in campo contro l'Udinese, e forse pure di Josè Maria Callejon. Lo spagnolo è tornato in sede febbricitante, come del resto anche Marek Hamsik che però dovrebbe essere a disposizione per il match della Dacia Arena. Le condizioni di Callejon, invece, andranno monitorate giorno per giorno e probabilmente soltanto domani nel corso della rifinitura si avranno risposte certe sul suo impiego. Sarri gli chiederà di stringere i denti anche perché davanti il Napoli è davvero contato: con Mertens centravanti resiste il ballottaggio Insigne-Giaccherini a sinistra anche se l'ex bolognese potrebbe essere dirottato a destra qualora Callejon partisse dalla panchina. Del resto, El Kaddouri rientrerà soltanto oggi dagli impegni con il Marocco e quindi è difficile ipotizzare il suo utilizzo dal primo minuto.


Argomenti correlati

Altre Notizie