Giudice sportivo, niente prova tv per Reina. Respinta la richiesta della Samp

L'istanza presentata dalla Sampdoria è stata giudicata inammissibile, perché l'episodio «non attiene comunque ad alcuna delle ipotesi di condotta gravemente antisportiva»

corrieredellosport.it
01/10/2017 16:10
corrieredellosport.it

ROMA - Non ci sarà la prova tv per Reina. Il giudice Gerardo Mastrandrea ha dichiarato inammissibile la richiesta di prova tv presentata dalla Sampdoria in cui si ventilava una presunta condotta gravemente antisportiva del portiere dal Napoli nell'azione che ha poi portato all'espulsione del difensore Matias Silvestre.


IL COMUNICATO - «Gara Soc. NAPOLI –Soc. SAMPDORIA Vista la richiesta di esame presentata ai sensi e per gli effetti dell’art. 35, comma 1.3, CGS a questo Giudice sportivo e depositata alle ore 15 del 9 gennaio 2017 dalla società Sampdoria con l’allegato filmato di documentata provenienza;

considerato che nel caso di specie l'istanza della società non attiene comunque ad alcuna delle ipotesi di condotta gravemente antisportiva ed alle fattispecie tassativamente previste dal richiamato art. 35, comma 1.3, CGS;

tutto ciò premesso dichiara inammissibile la richiesta di esame».


7 SQUALIFICATI - Sono sette i giocatori squalificati dal Giudice sportivo dopo la 19ª giornata di Serie A. Si tratta degli espulsi Bruno Alves (Cagliari) e Matias Silvestre (Sampdoria) e degli ammoniti Daniele De Rossi (Roma), Marcelo Brozovic (Inter), Thiago Cionek (Palermo), Stephan Lichtsteiner e Antonio Rudiger (Roma). 

Argomenti correlati