Lippi: «Roma e Napoli possono dare fastidio alla Juventus»

L'allenatore: «Per Allegri parla la qualità del lavoro con gli scudetti che ha vinto»

corrieredellosport.it
01/23/2017 11:48
corrieredellosport.it

ROMA - Roma e Napoli sono sulla scia della Juventus. Lo dice la classifica, lo conferma anche Marcello Lippi, il guru degli allenatori italiani: “Sì, danno la sensazione di una crescita - spiega a Radio Onda Libera - Possono impensierire la Juve pur se dipende sempre dai bianconeri che restano nettamente superiori. Se la Juve fa la Juve, non ce n'è per nessuno. Il Napoli sta dando spettacolo ed è stato bravo Sarri a cambiare dopo l'infortunio di Milik”.


SULLE CRITICHE AD ALLEGRI - “Non è una novità, manca l'equilibrio. Un allenatore è un fenomeno dopo aver vinto una partita e diventa un somaro quando ne perde un'altra. Per Allegri parla la qualità del lavoro con gli scudetti che ha vinto”.


SUI GIOVANI ITALIANI - “Ce ne sono parecchi in circolazione ed è una fortuna. E' bello vedere che giocano adesso più che in passato. Mi piacciono molto Gagliardini e Berardi. Ce ne sono davvero tanti di interessanti”.

Argomenti correlati