Napoli, una macchina da gol sempre in azione

Da quindici partite di fila la squadra di Sarri va regolarmente in rete come le big d’Europa

corrieredellosport.it
02/04/2017 09:20
corrieredellosport.it

NAPOLI - Artiglieria pesante: perché li chiamano bomber. E lo sono per davvero: persino in assenza di Milik, ad un certo punto Sua Maestà, l’erede - nei fatti - di Gonzalo Higuain, quel ciclope che si prese il Napoli e se lo portò in spalla. La fabbrica del gol eccola qua, non smette mai: dal 15 ottobre, è stata capace di non prendersi una giornata di pausa, di metterle in fila praticamente tutte, di osare sempre tanto e spingersi sino ad andare oltre.

E’ calcio verticale, il metodo-Sarri, avanzi a colpi di tridente, s’installa nella top five continentale, sta alle spalle - soltanto - di Real Madrid, Siviglia, Werder Brema e Monaco, dunque sta avanti al resto d’Europa, compreso il Barcellona, il Psg, la Juventus: tutte.


L'ASSALTO - Avanza a grandi falcate, eppure sono piccini: si chiamano Callejon, Mertens e Insigne, stanno sotto al metro e settanta, eppure sono giganteschi, loro quanto gli altri. Però sono gli attaccanti e li fanno per davvero: in campionato, il belga ne ha fatti tredici, lo spagnolo è arrivato a otto e lo scugnizzo s’è spinto sino a sei. Hanno ricominciato dal 15 ottobre, perché a Bergamo si fermarono, e da quel momento - persino nella sconfitta con la Roma - hanno avuto una media rassicurante: quindici partite sempre in gol, mettendone assieme, in questo periodo, trentaquattro.

10maggio87 TV

2018-19 - Serie A - Bologna-Napoli 3-2
2017-18 - Serie A - Bologna-Napoli 0-3

Argomenti correlati