Napoli-Atalanta, la società: «Sempre terzi, testa alta e schiena dritta»

Continua il silenzio stampa della squadra di Sarri. Dopo il ko nessuno rilascia dichiarazioni, ma sul sito appare un commento che guarda già alla sfida di Coppa Italia: «Si ricomincia subito martedì allo Juventus Stadium»

corrieredellosport.it
02/25/2017 22:46
corrieredellosport.it

NAPOLI - C'è il silenzio a commentare la sconfitta del Napoli contro l'Atalanta. Al mutismo imposto ai giocatori e tecnico azzurri rispondono solo gli applausi i tifosi San Paolo per Maurizio Sarri e i cori delle curve contro il presidente De Laurentiis: il pubblico si è apertamente schierato dalla parte del tecnico della lunga querelle post-Bernabeu e dai settori popolari è anche partito un inedito "Chi non salta è De Laurentiis".

Con Sarri in silenzio e De Laurentiis negli Usa, l'atmosfera in casa azzurra è però pesantissima, con musi lunghi e l'espressione stizzita di Sarri che sa quanto il ko pesi nel week end che porta il Napoli al trittico terribile contro Juventus, Roma e Real Madrid.


La società ha così commentato il ko sul proprio sito ufficiale: «L'Atalanta vince al San Paolo e bissa il successo dell'andata. Il Napoli colpisce due traverse con Insigne e Mertens e si piega sia alla giovane irruenza della squadra rivelazione del campionato, sia alla sorte poco benevola. Il segnale delle stelle arriva anche dalla prima doppietta della vita di Caldara che segna prima di testa poi con un destro al volo. E' l'imponderabilità del calcio, ma ciò che resta immutabile è il terzo posto del Napoli che rimane il miglior attacco del campionato. Si ricomincia subito martedì in Coppa Italia allo Juventus Stadium. C'è tutto ancora dentro. Testa alta e schiena dritta, l'avventura è appena cominciata, l'emozione continua...».

Argomenti correlati