Mertens, c'è solo l'amore per i cani dietro la sua esultanza

L'attaccante del Napoli ha spiegato il suo gesto dopo il primo gol alla Roma

corrieredellosport.it
03/04/2017 19:37
corrieredellosport.it

ROMA - Belga, ma innamorato di Napoli. Dries Mertens non poteva che dimostrare il suo amore per la città e per i tifosi firmando la doppietta che ha permesso alla squadra di Sarri di battere la Roma e scacciare i brutti pensieri maturati dopo la sconfitta in Coppa Italia. Più dei suoi gol a far parlare è stata oggi la sua esultanza, l'imitazione di un cane che fa la pipì. Dopo la partita è stato lo stesso Mertens a spiegare il motivo del suo gesto, postando sul proprio profilo Twitter una foto che lo ritrae con la sua Juliette, un cane appunto, mentre è a spasso per la città. Un'esultanza che ha un precedente molto lontano, citato sempre sui social dal belga: Finidi George, ex calciatore nigeriano che ai Mondiali in Usa nel 1994 esultò così dopo un gol alla Grecia.

VERO AMORE - Quello del belga per i cani è un amore che non nasconde: il suo profilo è pieno di foto con gli amici a quattro zampe e, in particolare, compare anche un video di un canile, nella didascalia l'esortazione ad adottare gli animali costretti, altrimenti, a vivere dietro le sbarre. Chiarezza fatta, dunque. Non c'era nessuna provocazione dietro alla sua esultanza, ma solo una gioia da condividere anche con i suoi amici fidati.

 

 

Argomenti correlati