Napoli Sarri, scintille in tv: «Mai chiesto un c.... a nessuno»

Il tecnico sbotta contro Ferri, opionista Premium Sport, durante l'intervista post Torino: «A De Laurentiis sarò sempre grato, non è detto che sia lui a farmi il prossimo contratto»

corrieredellosport.it
05/14/2017 16:25
corrieredellosport.it

TORINO - Maurizio Sarri torna sull'argomento contratto, ribadendo il concetto espresso nella conferenza stampa prima della gara con il Torino. "Al presidente De Laurentiis sono grato ieri, oggi e domani - dice il tecnico del Napoli -. Mi ha portato in una grande squadra. Io ho espresso un mio obiettivo personale, non rivolto a De Laurentiis. Il mio contratto finisce nel 2020, c'è ancora molto tempo, a meno che non ci sia un'interruzione del contratto nel 2018. Nel prossimo contratto mi vorrei arricchire - ribadisce Sarri -, nel calcio ho vissuto momenti difficile. Lo devo alla mia famiglia, alla quale ho fatto mancare tanto in questi anni".


LITE CON FERRI - Poi, a una domanda di Riccardo Ferri, opinionista di Premium Sport, sbotta: "Se ho chiesto i top player? No, io non ho mai chiesto un cazzo a nessuno nella mia vita".

Dunque si toglie l'auricolare e se ne va. Poi a Sky, ribadisce il concetto: "Il prossimo contratto me lo può fare un cinese, un arabo, che cosa c'entra De Laurentiis? C'entra se lui mi allunga il contratto, altrimenti sarà per il prossimo. Lui sa che con me può stare sereno e tranquillo, nonostante qualche litigata pubblica".


ROMA-JUVE - "Se la vedrò? Stasera la priorità è Ciro (il suo cane, ndr), lo devo portare fuori per la passeggiata: è un ex randagio ed è abituato a girovagare per ore".

Argomenti correlati