Serie A Napoli, Giaccherini avverte la Roma: «Vogliamo restrare al vertice»

L'attaccante esterno: «Una partita difficile per entrambe le squadre. Sarà una sfida tanto bella quanto tosta»

corrieredellosport.it
10/12/2017 15:24
corrieredellosport.it

NAPOLI - "Ottobre sarà un mese intenso e caldissimo, ma la testa è solo alla Roma adesso".  L'ha detto Emanuele Giaccherini, ai microfoni di Radio Kiss Kiss, mettendo il focus su Roma-Napoli. "Una partita difficile per entrambe le squadre. Sarà una sfida tanto bella quanto tosta. Noi dopo sette partite siamo in testa, abbiamo fatto un gran lavoro ma siamo ancora all’inizio. La gara con la Roma significa tanto, come significheranno tanto tutte le gare che arriveranno. Noi dovremo imporre il nostro gioco, mettere in campo l’atteggiamento tattico che ci ha caratterizzato sinora e cercare di proseguire su questa strada. Vertigini al primo posto? Questo lo possiamo dire tra qualche mese. Di certo stiamo bene, abbiamo meritato la vetta, c’è grande entusiasmo, forza ma anche serenità perché stiamo facendo bene il nostro lavoro. L’intenzione è rimanerci al vertice e faremo di tutto per proseguire il nostro cammino”.


EX JUVE - Giaccherini in passato ha giocato con la Juventus di Conte. Adesso il suo cuore batte per il Napoli, per il sogno scudetto: “La mentalità vincente non si misura in sette partite ma nell’intero campionato. Con la stessa voglia e la stessa fame che abbiamo avuto sinora dovremo affrontare l’ottava, la nona, la decima sfida e così via. Certamente la Juve è abituata a vincere, ma vincere a Napoli sarebbe qualcosa di meraviglioso e unico".


SU MERTENS - L'attaccante è stato nominato ed è in corsa per il Pallone d'Oro: “Dries è un ragazzo eccezionale ed un gran giocatore - chiude Giaccherini - Ha pienamente meritato questa candidatura e credo che in questa squadra ci siano anche altri calciatori di statura internazionale".


Argomenti correlati