Serie A Sassuolo, Bucchi: «Napoli favorito per lo scudetto»

Il tecnico: «Non è facile sostituire Di Francesco che qui ha fatto un grande lavoro. La squadra deve avere meno paura»

corrieredellosport.it
10/29/2017 17:58
corrieredellosport.it

NAPOLI - Una sconfitta prevedibile. Il tecnico del Sassuolo Bucchi ha definito così il ko arrivato al San Paolo contro il Napoli, ma ha evidenziato ai microfoni di Mediaset Premium parecchi rimpianti: "Sono contento di come i ragazzi hanno interpretato una gara piena di difficoltà. Il Napoli esprime il miglior calcio d'Europa, ma volevo comunque una squadra con tanta voglia di giocarsela. Abbiamo preso due pali e fatto un gol, c'erano due semi-rigori. La nostra parte l'abbiamo fatta, l'unico neo è stato concedere al Napoli tutti gol sporchi. Berardi? Oggi era infortunato, ha solo 23 anni e per quello che ha fatto vedere ci si aspetta sempre cose straordinarie da lui. Deve ritrovare serenità".


IL PARAGONE CON DI FRANCESCO - L'allenatore neroverde ha risposto così sul parallelismo tra la squadra che allenava Di Francesco e la sua: "Non è facile subentrare a Di Francesco che ha fatto un percorso straordinario durato 6 anni. Chi arriva come me sa che deve faticare, ma io voglio dare un'identità a questa squadra. C'è un po' di paura che dobbiamo perdere, chiedo alla squadra un po' di coraggio. Vogliamo giocare un buon calcio, questo è l'obiettivo del Sassuolo". Sul paragone tra Napoli e Juventus per lo scudetto: "La Juve sa gestire meglio, ti fa girare a vuoto. Il Napoli spinge sempre sull'acceleratore, è travolgente e tiene i ritmi alti. Può essere l'anno giusto".

Argomenti correlati