Lazio Napoli 1-2: Milik e Insigne rimontano il vantaggio di Immobile

Primo big match della Serie A: il Napoli di Carlo Ancelotti batte la Lazio di Simone Inzaghi. Gol di Ciro Immobile al 25': rete stupenda, seguita dal pareggio di Milik al secondo minuto di recupero del primo tempo. Raddoppio di Insigne al 59' con un destro a giro sotto il sette

10maggio87.it
08/19/2018 17:36
10maggio87.it

NAPOLI - Il Napoli c'è. Eccome. La Lazio viene ribaltata, Simone Inzaghi sconfitto da Carlo Ancelotti per 2-1 in rimonta. Apre Immobile, pareggia Milik e chiude tutto Lorenzo Insigne. In tutti gli ultimi cinque esordi stagionali in campionato (tutti in trasferta) il Napoli ha sia segnato che subito almeno un gol. Insomma, tradizioni rispettate, così come le attese: questa squadra deve lottare per la vetta e vince una splendida partita dopo aver sofferto per una mezz'ora abbondante a inizio gara. Inzaghi conferma i suoi fedelissimi (tranne de Vrij e Felipe Anderson) e lancia dal primo minuto come unica novità Milan Badelj. Nel 3-5-2, ormai schema fisso, dei biancocelesti, c'è Luiz Felipe sul centro-destra della difesa, mentre in attacco il tandem è il classico duo Luis Alberto-Immobile. Ancelotti sorprende un po', schierando dall'inizio Zielinski e non Fabian Ruiz (con Hamsik davanti alla difesa) e Mertens in panchina. In attacco, nel 4-3-3, c'è Milik da centravanti: scelta vincente a fine partita.


Parte forte la Lazio: ritmo alto, fraseggio nello stretto e ricerca della verticalizzazione per attirare il Napoli nella propria metà campo. Una tattica che funziona, come nel caso del gol che sblocca la gara, anche se la perla di Immobile è tutta farina del suo sacco. Lancio di Acerbi per lui che con il tacco e una sterzata si libera di tre difensori ed è libero di far partire un grande sinistro a giro sotto la traversa: 1-0 e partita che sembra incanalata sui binari giusti. Per la terza stagione consecutiva, il primo gol della Lazio in campionato è stato firmato da Ciro Immobile. Ebbene sì, segna due volte Arkadiusz Milik. Due per poterne avere uno buono: al 41' il polacco (un minuto dopo la traversa di Zielinski) appoggia in porta un tap-in facile facile su una respinta corta di Strakosha. Un fallo di Koulibaly su Radu spegne la gioia del 99 azzurro: gol annullato. Ci vogliono solo sei minuti perché "Arek" torni a esultare, questa volta per davvero. Insigne rientra sul destro e pesca Callejon "alla Sarri": lo spagnolo appoggia a centro area dove arriva Milik in anticipo su Acerbi, sinistro di piatto sotto la traversa ed è 1-1 a un minuto dalla fine del primo tempo.


La ripresa, per lo meno la prima mezz'ora, è un dominio del Napoli, che si concretizza al 59'. Cross basso di Hysaj, sponda involontaria di Allan che taglia fuori la difesa della Lazio e permette a Lorenzo Insigne di prendere la mira e centrare la porta sotto l'incrocio. Un gol bellissimo, la rete decisiva che sancisce il sorpasso, poi definitivo, ai biancocelesti. Un solo brivido per il Napoli, durante il recupero a tre minuti dalla fine, con Acerbi che di testa prende il palo in pieno, vedendo così sfumare l'occasione del pareggio.

Argomenti correlati